Incidente nel pavese: nonostante il ricovero d’urgenza al Policlinico San Matteo di Pavia, non ce l’ha purtroppo fatta Massimo Pessina, 63enne di Caronno Pertusella.

Incidente nel pavese: motociclista di Caronno ha perso la vita

A 48 ore di distanza dal violentissimo incidente in moto di giovedì pomeriggio, sull’ex strada Statale 412 “della Valtidone”, il 63enne Massimo Pessina è deceduto. Era stato trovato in arresto cardiaco dai soccorritori e, dopo le prime manovre di rianimazione, era stato trasportato d’urgenza al Policlinico San Matteo, dove nella giornata di ieri è stato costatato il decesso del motociclista.

Incidente nel pavese: la dinamica

L’uomo stava percorrendo, insieme ad altri due amici, la strada del Pavese in sella alla sua Kawasaki nera, diretto al Villanterio. Non è ancora certa la dinamica dell’incidente, ma, secondo una prima ricostruzione, il motociclista avrebbe urtato un furgone, che aveva rallentato lungo la carreggiata. A causa dell’impatto, il 63enne è stato sbalzato contro la parte anteriore del camion che, proprio in quel momento, viaggiava nell’opposto senso di marcia. Le condizioni di Massimo Pessina sono apparse da subito molto gravi, ma il rianimatore giunto nel punto dell’incidente era riuscito a strapparlo alla morte nel pomeriggio di giovedì. Le sue condizioni sono rimaste però disperate nel corso delle ore successive, quando il suo cuore ha smesso più volte di battere, fino all’arresto cardiocircolatorio definitivo, avvenuto nella giornata di ieri.