Indagine Piazza pulita, il gip dispone l’archiviazione per Massimiliano Roveda.

Indagine Piazza pulita, Roveda ne esce pulito

Il 42enne dottore commercialista e revisore legale esce pulito dall’indagine della Procura di Busto Arsizio in merito alla turbativa nella libertà della scelta del direttore generale di Amga. Roveda, socio di uno studio di consulenza societaria e fiscale internazionale con sede a Milano, era stato indagato nella sua qualità di consigliere di amministrazione della spa finita all’attenzione degli inquirenti nell’ambito dell’operazione Piazza pulita, che il 16 maggio scorso ha portato agli arresti del sindaco di Legnano Gianbattista Fratus, del suo vice Maurizio Cozzi e dell’assessore alle Opere pubbliche Chiara Lazzarini (nella foto di copertina la conferenza stampa indetta in Procura subito dopo l’applicazione delle misure cautelari).

“Non ha commesso alcun reato”

Ora l’epilogo della vicenda. “Il gip di Busto Arsizio, in data 22 novembre 2019, accogliendo la richiesta della Procura di Busto Arsizio ha archiviato l’indagine che vedeva indagato il consigliere di amministrazione di Amga dottor Roveda per il reato di ‘turbativa nella libertà di scelta del direttore generale di Amga’ non ravvedendo nelle sue condotte ipotesi di reato e non prospettando l’utilità di ulteriori indagini a carico dello stesso” dichiara il difensore avvocato Roberto Fischi.

Leggi anche:  Si accascia sul marciapiede, soccorso dalla Polizia locale

 

TORNA ALLA HOME PAGE E LEGGI TUTTE LE NOTIZIE