È successo ieri in stazione a Varese: due 35enni italiani insultano una mendicante, picchiano una donna e danno addosso alla Polfer.

Insultano una mendicante e cercano di rubare la pistola a un agente

Una lunga sfilza di denunce alla coppia italiana di 35 anni che ieri ha “dato spettacolo” nella stazione di Varese. Dapprima hanno iniziato a insultare un’anziana mendicante rumena. Poi hanno aggredito una ragazza che aveva preso le difese dell’anziana, provocandole ferite guaribili in 5 giorni. Non solo, perchè i due si sono subito dopo rivolti alla Polfer dicendo di aver subito una rapina. Peccato però che appena la coppia è stata riconosciuta come la colpevole delle aggressioni la donna ha dato in escandescenze: ha cercato di prendere la pistola a un poliziotto, ha poi tirato alcune testate contro e ha infine sputato a uno degli agenti.

Portati in questura, i due hanno anche urinato nelle camere di sicurezza mentre attendevano il fotosegnalamento.

107esima aggressione

A denunciare l’accaduto il Sap, il sindacato autonomo di polizia. “Questa è la 107esima aggressione dal primo giugno ad oggi, per un totale di 192 colleghi feriti”.

Leggi anche:  Scabbia: caso alla scuola media Ottolini di Rescaldina

Denunciati

Il pomeriggio di follia ha lasciato alla coppia un lungo elenco di denunce: lesioni personali a pubblico ufficiale (4 agenti hanno riportato lesioni giudicate guaribili in 3 giorni), oltraggio a pubblico ufficiale, minaccia a pubblico ufficiale, resistenza a pubblico ufficiale, omessa declinazione delle generalità, lesioni aggravate dall’odio razziale nei confronti della ragazza intervenuta in soccorso della donna rumena, e simulazione di reato. Inoltre, i due saranno allontanati  dal Comune di Varese con Foglio di Via Obbligatorio.

LEGGI ANCHE: Aggressione in centro e spunta ancora un coltello