Ivano Ghezzi non torna: forse con i senza tetto

Ghezzi, scomparso

Cellulare spento e destinazione ignota

Ivano Ghezzi è scomparso da sei giorni e ancora non si hanno sue notizie. Da lunedì mattina quando ha deciso di lasciare famiglia, lavoro, amici e la vita di tutti i giorni e sparire nel nulla. L’auto in stazione in Busto, l’ultimo messaggio per comunicare dove, poi si è messo in viaggio: cellulare spento e destinazione ignota. In questi giorni la moglie Eleonora e la sorella Roberta hanno continuato a fare appelli su Facebook, a chiedere aiuto ai tanti amici e conoscenti affinché si continuasse a cercarlo: forse in valle Olona, forse in zona laghi. Ma sono pochi i riferimenti e molte le incertezze.

Ipotesi di avvistamento ma nessuna segnalazione

Il caso, che ha presto coinvolto tutto il Medio Olona dove Ghezzi è molto noto soprattutto per le battaglie a favore dell’ambiente sostenute negli anni, è stato trattato anche in tv a Chi l’ha visto. Per ora senza alcun esito, se non qualche ipotesi di avvistamento, non confermato. Tanto che ai Carabinieri non risulta nessuna segnalazione. Pochi dubbi sul fatto che si tratti di allontanamento volontario, sulla motivazione ci sono alcune lettere trovate a casa sua nelle quali manifesta l’intenzione di cambiare vita. Forse aiutando i senza tetto e neppure così lontano da casa, ipotesi circolata in queste ore ma che non ha conferme.

Leggi anche:  Movimento 5 stelle Fagnano Olona: ecco la lista

Tante domande e un grande silenzio

Ivano Ghezzi lunedì mattina ha portato con sé solo un piccolo zaino Invicta e potrebbe essere andato ovunque, probabilmente in treno. Con il passare dei giorni però crescono sgomento e domande: perché una tanto drastica decisione? Quale senso avrebbe abbandonare la famiglia per aiutare gli ultimi? Dedicarsi a chi soffre ma allo stesso provocare sofferenza? Pensieri che affiorano nelle centinaia di persone coinvolte nelle ricerche e nella speranza di un lieto fine, che oggi si scontra però ancora con un immutato silenzio. In molti stanno facendo sentire la loro vicinanza alla moglie, ai due figli, alle sorelle e ai genitori: tutti aspettano impazienti un segnale. Che però non arriva.

 

per le altre notizie: https//settegiorni.it