La ruspa è stata rubata in un cantiere di via Trecate a Rho

La ruspa era di proprietà dell’Eni

Hanno rubato una grossa ruspa del valore approssimativo di 150mila euro, in un cantiere di via Trecate ma mentre scappavano, in via Pace, all’incrocio con via Corridoni, hanno fatto un incidente lasciando il grosso mezzo in mezzo alla carreggiata e dandosela a gambe facendo poi perdere le proprie tracce.  Ladri pasticcioni, nei giorni scorsi a Rho.  Dopo il furto uno dei malviventi si è messo alla guida della ruspa mentre l’altro lo seguiva a ruota in auto. Giunto da via Pace all’incrocio con via Corridoni, sentendo le sirene degli agenti della Polizia locale, il conducente della ruspa ha urtano una moto.

Dopo il sinistro il ladro è scappato con un complice

Il ladro è subito sceso dal grosso escavatore, è salito in auto con il suo complice e a forte velocità ha lasciato la zona del sinistro.  Gli agenti della Polizia locale intervenuti sul posto hanno prima soccorso lo sfortunato motociclista, fortunatamente per lui non si sono registrati grossi danni fisici, e successivamente si sono occupati del grosso escavatore lasciato in mezzo alla carreggiata.  Effettuati i controlli gli agenti sono risaliti ai proprietari del mezzo e al cantiere dove era stato rubato pochi minuti prima.  Nessuna traccia, invece, dei ladri che, dopo aver abbandonato in strada la ruspa sono riusciti a scappare facendo perdere le proprie tracce. Dopo i controlli l’escavatore è stato riconsegnato ai legittimi proprietari e riportato nel cantiere di via Trecate per la fine dei lavori che l’Eni stava eseguendo.