Ladro seriale di negozi tra Garbagnate e Bollate finisce in manette.

Ladro seriale di negozi finisce in manette

Dopo la chiusura degli esercizi scassinava la saracinesca esterna una volta introdottosi all’interno, rubava il denaro contenuto nei registratori di cassa. Il modus operandi dei furti avvenuti a settembre tra Garbagnate Milanese e Bollate. I carabinieri si erano messi subito sulle tracce del malvivente che in alcuni casi era stato inquadrato dalle telecamere interne di videosorveglianza. I Carabinieri della Stazione di Arese sono quindi riusciti a risalire alla sua identità: un italiano classe ’77, nato e domiciliato a Milano, nullafacente e pluripregiudicato.

Maltrattava e perseguitava l’ex compagna

I Carabinieri della Stazione di Arese sono riusciti ad attribuirgli complessivamente quattro furti aggravati e tre tentati furti, sempre in esercizi commerciali e commessi nel solo mese di settembre. I militari sono riusciti inoltre ad accertare che l’uomo da diverso tempo senza che nulla fosse mai stato denunciato prima aveva adottato comportamenti minacciosi e prevaricatori nei confronti della ex compagna, domiciliata ad Arese e la quale, nonostante la  fine del loro rapporto, aveva continuato a subire minacce, pressioni e richieste di denaro, sempre finalizzate al recupero di denaro da destinare all’acquisto di sostanze stupefacenti.

Leggi anche:  Scontro tra due auto a Senago: otto i coinvolti

L’arresto

L’ordinanza di custodia cautelare in carcere nei confronti dell’uomo per maltrattamenti in famiglia, atti persecutori e furto aggravato continuato è stata emessa il 10 novembre. Ieri, venerdì 15 novembre il malvivente p stato arrestato e portato nella Casa Circondariale di Milano San Vittore.