Lancia spazzatura dall’auto: la cooperazione tra i Comandi di Polizia locale porta a risalire all’autore del gesto.

Lancia spazzatura dall’auto: i fatti

Continuano i controlli della Polizia locale sul territorio. La vicenda risale a qualche mese fa, quando un cittadino, a bordo di una grossa berlina scura, aveva lanciato diversi sacchi di spazzatura nell’area verde  a margine della via  fratelli Cervi nei pressi dell’ecocentro comunale di Castano Primo.

La scena era stata però ripresa dall’occhio elettronico delle telecamere di sicurezza gestite dal Comando di Piazza Mazzini, che lo avevano ripreso mentre gettava 4 sacchi contenenti  rifiuti indifferenziati e non pericolosi.

L’individuazione

Gli agenti riescono così a individuare il colpevole. Si tratta di un uomo di nazionalità cinese, che è stato multato per abbandono di rifiuti per 150 euro.

La ricerca degli agenti ha mostrato però che l’uomo aveva una residenza fittizia a castano Primo, così da farne chiedere la cancellazione dall’anagrafe comunale. Dagli ulteriori accertamenti è poi emerso che l’uomo, con un sfilza di procedimenti in atto per varie violazioni sul territorio castanese, oltre ad essere privo di patente di guida aveva utilizzato per l’incivile gesto un veicolo intestato al fratello anch’esso irreperibile in Italia.

Leggi anche:  Aggressioni, ubriachi e incidenti SIRENE DI NOTTE

La collaborazione con gli agenti di Robecchetto

Le ricerche del soggetto sono state così allargate anche ai comuni limitrofi e, dopo uno scambio informativo, il cittadino cinese è stato trovato nel territorio di Robecchetto con Induno dalla Polizia locale. Gli agenti lo hanno denunciato, perché alla guida senza patente, ritiratagli già nel 2015 e con recidiva nel 2017. Il veicolo poi è stato sequestrato ai fini della confisca. Dai controlli è emerso anche che il veicolo mancava della copertura assicurativa RCA e di varie visite di revisione periodiche. Gli agenti lo hanno così anche sanzionato ai sensi del Codice della Strada per un totale di 1187 euro.