Maxicontrolli della Polizia locale di Rho, nell’ambito di una operazione straordinaria  che ha coinvolto il servizio di Pronto Intervento con il supporto delle unità cinofile, venerdì 5 febbraio. Oltre quaranta persone controllate, sequestrati 200 grammi di droga, 7.000 euro proventi dellattività di spaccio di sostanze stupefacenti, una autovettura Mercedes, oltre alla denuncia e segnalazione di 3 persone per spaccio/detenzione di sostanze stupefacenti. E’ stata  proposta di chiusura per irregolarità amministrative di unattività di pubblico esercizio di somministrazione nel centro cittadino: questo il risultato delloperazione straordinaria di controllo del territorio condotta dalla Polizia Locale di Rho con il supporto delle unità cinofile della Polizia Locale di Vigevano.

A supporto l’unità cinofila

Maxicontrolli nelle aree sensibili

I servizi hanno visto l’impiego di 10 pattuglie con agenti in borghese e in uniforme appartenenti al Servizio Pronto Intervento; sono state controllate le aree sensibili della città quali il Piazza Libertà e Stazione Ferroviaria, Giardini Pubblici del Centro, alcune sale scommesse e locali pubblici, nonché i piazzali antistanti i plessi scolastici superiori nelle ore di accesso degli studenti.

Il commento del sindaco

Il sindaco di Rho Pietro Romano commenta: “I controlli della Polizia locale sono stati svolti con lobiettivo di tutelare i nostri ragazzi da spacciatori senza scrupoli, che traggono notevoli profitti del commercio illegale, come dimostrato dalle quantità di denaro sequestrate nelloperazione. Come amministrazione comunale riteniamo fondamentale le azioni di prevenzione e repressione dello spaccio di sostanze stupefacenti leggere destinato ai più giovani e proprio nelle zone da loro frequentate, come appunto i giardini pubblici, il centro città e le aree antistanti i plessi scolastici superiori. Un mio personale ringraziamento al Comandante Antonino Frisone, ai suoi agenti e anche alla Polizia Locale di Vigevano che è intervenuta con le sue unità cinofile”.