I carabinieri del comando provinciale di Varese hanno intensificato i controlli su tutto il territorio in vista delle imminente feste natalizie, uno dei periodi dell’anno più critico per l’aumento di episodi predatori in negozi e case private. Intervengono al centro commerciale di Gallarate per un medicante che infastidiva gli avventori chiedendo  insistentemente soldi. Lo identificano, lo portano in caserma e morsica un carabiniere. Arrestato un 29enne.

Infastidisce i clienti e poi morsica carabiniere

I Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile di Gallarate e della Stazione di Sesto Calende hanno arrestato per resistenza a pubblico ufficiale e danneggiamento aggravato O. N. O., un cittadino nigeriano di 29 anni, già noto alle Forze di polizia. Lo straniero nei pressi del centro commerciale “Malpensa uno”  infastidiva i clienti  con le continue richieste di offerte nei parcheggi. Sono stati proprio gli avventori ad informare le autorità competenti che intervenuti hanno identificato il questuante  29enne  trovandolo  in possesso di quasi 200 euro in monetine, provento delle elemosine raccolte in giornata. Accompagnato in caserma per l’identificazione e la redazione dei verbali di contravvenzione reagiva agli operanti rompendo una scrivania e poi morsica un carabiniere che cercava di calmarlo. E’ stato quindi ammanettato: dovrà rispondere di resistenza a pubblico ufficiale.

 

Leggi anche:  Ciclista in gruppo cade dalla bici, arriva l'elisoccorso

 Arrestato un 47enne per ricettazione, denunciato un giovane per guida ebbro

Morsica carabiniere, arrestato un 29enne. Mentre i militari di Gallarate erano alle prese con un esagitato mendicante, i colleghi della compagnia di Busto sottoponevano agli arresti domiciliari, S.L. di 47 anni pregiudicato di Cassano Magnago in esecuzione di un ordine di cattura emesso dal tribunale di Roma per il reato di ricettazione. Sempre nel ponte dell’Immacolata P.A. di 31 anni di Fagnano è stato denunciato per guida in stato di ebrezza. I controlli dei carabinieri hanno interessato anche le strade e in un posto di blocco è stato pizzicato un fagnanese che era alla guida con una patente scaduta. Si è però rifiutato di sottoporsi all’alcoltest e, come prevde la legge, ha ricevuto la massima sanzione ed è stato denunciato.