Morto tra le fiamme, i funerali di Stefano Amicarelli.

Morto tra le fiamme, l’ultimo saluto

Una chiesa gremita ha salutato per l’ultima volta Stefano Amicarelli, morto tra le fiamme della sua abitazione a soli 49 anni nel tentativo di portare fuori dal garage l’auto a gpl per paura che esplodesse. Fatto accaduto a Castiglione. La cerimonia è stata celebrata dal parroco don Ambrogio Cortesi, sconvolto insieme a tutta la comunità per la tragedia avvenuta lo scorso 21 dicembre nella villetta di via Papa Giovanni XXIII.
«Comprendiamo il valore che siamo sicuri ha avuto il gesto di Stefano, di fare ogni cosa con premura perché i suoi genitori fossero in salvo, di correre a sventare un pericolo maggiore senza purtroppo riuscirci. Ma questo vuol dire pensare agli altri, fare della propria vita un dono. Ciascuno avrà uno o tanti ricordi di Stefano che conserverà nel cuore, ha detto durante l’omelia don Ambrogio. Tante anche le associazioni che con i loro stendardi hanno partecipato al funerale per un ultimo saluto all’amico Stefano: Aido, Avis, Pro Loco, Gruppo Alpini, Croce Rossa Italiana, Protezione Civile, Club Pensionati Mazzucchelli, Camminatori San Carlo Varese. Per volontà dei familiari le offerte raccolte saranno devolute all’associazione Aido di Castiglione. Stefano sarà ricordato anche il prossimo lunedì 7 gennaio alle 15 con la Santa Messa al cimitero in memoria di tutti i defunti del mese di dicembre.

Leggi anche:  Mozzicone gettato in centro a Saronno multa da 100 euro

LEGGI ANCHE:
Morto nel rogo di casa, il sindaco di Castiglione: “Tragedia che non vorremmo commentare”