Motta, rubarono 11 motoseghe in una ditta agendo a volto scoperto. Due fratelli scoperti e condannati a otto mesi di carcere.

Motta, rubarono 11 motoseghe: condannati a 8 mesi

Talmente sicuri di farla franca da agire a volto scoperto, ma purtroppo per loro la rimessa di attrezzi della ditta Fratelli Chierico di Motta Visconti era dotata di un sistema di videosorveglianza. Si tratta dei fratelli Antony e Nico Braidic, di 30 e 33 anni, che il Tribunale di Pavia ha condannato a 8 mesi di carcere e 900 euro di multa per il furto di undici motoseghe e di un generatore di corrente che il 21 luglio 2016, insieme a un terzo complice rimasto ignoto, hanno perpetrato nel deposito della ditta Fratelli Chierico. I due Braidic sono stati arrestati dai carabinieri grazie alla comparazione dei fotogrammi estrapolati dai filmati della videosorveglianza con le foto segnaletiche già presenti nel database delle forze dell’ordine. Per loro, residenti a Mezzana Bigli (PV) e già noti alle forze di polizia, è così scattata l’accusa di furto con scasso aggravato. Per entrare nel deposito avevano forzato la serratura. TORNA ALLA HOME PAGE PER LE ALTRE NOTIZIE