La Squadra Mobile della Questura e la Compagnia Carabinieri di Como hanno portato a termine l’operazione denominata Baby gang.

Operazione Baby gang nel Comasco: 17 misure cautelari

Sono 17 le misure cautelari emesse dal Tribunale dei Minorenni di Milano nei confronti di altrettanti componenti di una baby gang che operava tra Como e la Provincia. I reati contestati diversi: furto, rapina, danneggiamento, ricettazione, resistenza e oltraggio a pubblico ufficiale. Come riporta GiornalediComo.it i ragazzi implicati in questa vicenda sono tutti giovanissimi, di età compresa tra i 14 e 17  anni.

Una quarantina i delitti, consumati o tentati, contro il patrimonio e contro la persona LEGGI QUI I DETTAGLI

Per un ruolo di supremazia nel gruppo dei pari

I giovanissimi che facevano parte della gang erano tutti attratti dalla prospettiva di conquistarsi un “prestigio sociale” nei confronti dei coetanei, oltre che un ruolo di supremazia nel gruppo dei pari. Un comportamento dalle cause complesse e diversificate, sia di natura sociale, che familiare e personale. I minori in questione infatti provengono per lo più da contesti familiari problematici, caratterizzati dall’assenza di validi e adeguati modelli educativi di riferimento, con un percorso evolutivo contrassegnato da disinvestimento scolastico e condotta irregolare.

Leggi anche:  Processo Novaceta: 17 condanne

La conferenza

In mattinata si è tenuta una conferenza stampa al termine della quale saranno divulgati ulteriori dettagli che potrete trovare su GiornalediComo.it