Paura in municipio a Canegrate: un giovane si è presentato nel palazzo comunale, poi la rabbia e i danni all’ingresso.

Paura in municipio

E’ entrato in municipio, poi la rabbia e la violenza. Che ha sfogato sulla porta d’ingresso, rompendo un vetro e ferendosi a una mano. E’ quanto successo poco fa nel palazzo comunale di Canegrate. Erano circa le 17.10 quando il 22enne, originario della Costa d’Avorio, ha fatto il suo ingresso nella sede del Comune in via Manzoni. Ha chiesto di avere una casa, da quella che pare una prima ricostruzione dei fatti. Poi ha dato in escandescenza e, nell’uscire, ha chiuso violentemente la porta d’ingresso rompendone il vetro, procurandosi una ferita alla mano.

I soccorsi

In pochi istanti sono intervenuti gli agenti della Polzia locale, sul posto anche l’ambulanza: i soccorritori sono giunti in codice giallo, poi il giovane è stata trasportato al pronto soccorso in codice verde.

La condanna del sindaco

“Quanto accaduto è del tutto ingiustificabile – commenta il sindaco Roberto Colombo -, provvederemo a fare denuncia ai carabinieri. Una cosa è aiutare chi è in difficoltà, altro è usare violenza. Da parte mia quindi nessuna giustificazione per quanto accaduto: esiste solo una razza, quella umana, e in questa ci sono gli intelligenti e i cretini: questo individuo appartiene alla seconda categoria. Ed è giusto che paghi. Le regole vanno rispettate”.

Leggi anche:  Where Are U: dopo la tragedia in Cilento, oltre un milione di persone ha scaricato la app che salva la vita

TORNA ALL’HOME PAGE DI SETTEGIORNI PER LE ALTRE NOTIZIE