La Polizia locale di Castano Primo, nel primo quadrimestre del 2019, ha ottenuto sette misure di prevenzione.

I soggetti per i quali è stato richiesto l’allontanamento

Le richieste riguardano soggetti che si sono resi autori di reati o sui quali gravavano forti indizi di colpevolezza o rientranti tra le seguenti categorie di persone:  coloro che debbano ritenersi, sulla base di elementi di fatto, abitualmente dediti a traffici delittuosi; coloro che per la condotta ed il tenore di vita debba ritenersi, sulla base di elementi di fatto, che vivono abitualmente, anche in parte, con i proventi di attività delittuose; coloro che per il loro comportamento debba ritenersi, sulla base di elementi di fatto, comprese le reiterate violazioni del foglio di via obbligatorio, nonché dei divieti di frequentazione di determinati luoghi previsti dalla vigente normativa, che sono dediti alla commissione di reati che offendono o mettono in pericolo l’integrità fisica o morale dei minorenni, la sanità, la sicurezza o la tranquillità pubblica.

Le misure richieste al Questore

Le misure richieste al Questore di Milano per il tramite della Divisione Anticrimine hanno interessato rispettivamente: 4 soggetti inibiti per 1 anno e fermati dagli agenti Castanesi a seguito di controlli atti al contrasto dello spaccio di sostanze stupefacenti e trovati anche in possesso di modiche quantità subito dopo le cessioni. Un soggetto inibito per 1 anno, fermato da operatore del Comando di p.za Mazzini in servizio extra ufficio in area a confine tra il Comune di Castano Primo e quello di Vanzaghello, nel mentre stava per acquistare sostanza stupefacente. Un soggetto inibito per 3 anni, indagato quale autore di furto nel centro cittadino Castanese, deferito a seguito di attività d’indagine congiunta alla locale Stazione Carabinieri. Un soggetto inibito per 1 anno, deferito all’Autorità Giudiziaria dagli agenti di Polizia locale a seguito di furto commesso in Castano Primo.

Leggi anche:  Vento forte, vola un tetto a Castano Primo FOTO

Le persone, essendo pericolose per la sicurezza pubblica, sono state così inibite con provvedimento motivato e con foglio di via obbligatorio del Questore a fare ritorno a Castano Primo senza preventiva autorizzazione. La Polizia locale è in attesa altresì dei provvedimenti richiesti a carico di altri soggetti individuati dagli operatori e per i quali è stato già dato avvio del procedimento nei mesi scorsi.

TORNA ALLA HOME E LEGGI LE ALTRE NOTIZIE