Rapina in lavanderia a Cassina Ferrara, pochi giorni fa. E’ il secondo caso in città nel giro di un mese.

Rapina in lavanderia a volto coperto

E’ durato tutto pochi secondi. Volto coperto con sciarpa e cappuccio, aveva aspettato la fine della giornata sperando in un ricco incasso per entrare nella lavanderia e intimare al proprietario di consegnargli i soldi. Disarmato, sembra, ma abbastanza minaccioso da far desistere il proprietario della lavanderia di Cassina Ferrara da qualsiasi forma di resistenza. Afferrato l’incasso, un centinaio di euro, l’uomo si è subito dato alla fuga e sul posto sono arrivati i carabinieri, al lavoro ora per cercare di risalire alla sua identità.

E’ il secondo caso nel giro di un mese: a inizio dicembre, la rapina era avvenuta in un’altra lavanderia cittadina, in via Volta. Anche in quell’occasione il rapinatore, che venne poi identificato e arrestato dei carabinieri, dovette accontentarsi di un magro bottino.

LEGGI ANCHE: Rapina in lavanderia a Saronno, taglierino contro una cliente per 20 euro