Rapine a tassisti in zona Navigli: arrestato 47enne di Sedriano insieme alla sua complice.

Rapine a tassisti in zona Navigli: arrestato 47enne di Sedriano

La Polizia di Stato, venerdì scorso, ha eseguito un’ordinanza di custodia cautelare in carcere nei confronti di un uomo, A.A. di 51 anni, e di una donna, V.M. di 47 anni di Sedriano, entrambi italiani e con precedenti di polizia, ritenuti responsabili di due rapine a danno di tassisti. Le indagini degli agenti del Commissariato Porta Genova della Questura di Milano sono partite dopo alcune denunce presentate da due tassisti, vittime di rapine commesse in via Arena e in via Scaldasole, in zona navigli a Milano, rispettivamente il 29 agosto e il 16 ottobre 2019. Le testimonianze raccolte dagli agenti e l’analisi tecnica dei tabulati telefonici hanno permesso di identificare gli autori e di rintracciarli per poi dare esecuzione al provvedimento emessodall’A.G.

Le rapine

L’attività investigativa ha permesso di accertare che la coppia ha agito sempre con lo stesso modus operandi: la donna, fingendosi una cliente, richiedeva il servizio taxi e, una volta entrata all’interno dell’abitacolo, attendeva l’arrivo dell’uomo che minacciava il tassista con un coltello per farsi consegnare i soldi. Successivamente l’uomo fuggiva via e la donna, fingendosi anch’essa vittima della rapina, scendeva frettolosamente dall’auto per fuggire via in direzione opposta dell’uomo. Solo nel primo caso la rapina è stata consumata, mentre nel secondo episodio la vittima ha tentato di bloccare l’uomo, senza riuscirci, avendo poi una colluttazione. Il rapinatore è riuscito a scappare, ma è stato costretto a lasciare quanto aveva asportato unitamente al coltello con cui aveva minacciato il tassista.

Leggi anche:  Morte sorelle Agrati, domani l'interrogatorio del fratello arrestato