Il coordinatore di Forza Italia Ruggiero Delvecchio torna a incalzare il Comune dopo l’ennesima festa abusiva.

Rave party a Settimo, la rabbia di Delvecchio

“Il rave party che si è consumato a Settimo ha riproposto fortemente la questione della sicurezza. Non bastava la presenza della delinquenza comune, oltre ad interi quartieri ormai in preda a continui vandalismi. Ci mancavano centinaia di giovani che si sono dati appuntamento nell’ex-fabbrica di via Sabin, ormai dismessa da molti anni, per festeggiare con l’uso di alcool, droga e musica a tutto volume fino a raggiungere lo stordimento totale”.

Sono le parole del coordinatore di Forza Italia Ruggiero Delvecchio che torna a incalzare il Comune e chiede di realizzare più sinergia con le Forze dell’Ordine.

“I cittadini protestano – dichiara Delvecchio -, anche perché è la seconda volta che succede in meno di un mese, chiedendo provvedimenti. Le forze dell’ordine moltiplicano i loro sforzi ma niente cambia. Comunque a loro va un elogio per come hanno garantito l’ordine pubblico. Il Sindaco cosa fa per riportare la legalità a Settimo Milanese? La risposta è scontata: niente; si limita a fare i sopralluoghi e produrre comunicati per nulla rassicuranti. La situazione non è più sopportabile”.

Leggi anche:

Leggi anche:  Mirko Rosa chiuso in casa? Arrivano pompieri e carabinieri FOTO

Collettivo giovanile occupa via Sabin: nuovo rave party

Rave party: denunciati in 101, tra cui 4 minorenni e 5 stranieri

Rave party in città: occupato un capannone dismesso