Il furto avvenuto nel fine settimana

Le fiale erano conservate al sesto piano dell’ospedale

Un furto da 421mila euro. Un furto fatta da gente senza scrupoli che ha rubato fiale antitumorali conservate al sesto piano dell’ospedale di corso Europa a Rho. Il furto è avvenuto tra la serata di venerdì, quando il reparto ha chiuso, e la mattinata di oggi quando le infermiere che dovevano preparare le dosi per i malati si sono accorte della sparizione dei medicinali

Poca sicurezza in ospedale

Il furto messo a segno denuncia ancora una volta la poca sicurezza all’ospedale di Rho dove la gente può entrare e uscire senza problemi, e girare per i corridoi del nosocomio, a qualsiasi ora del giorno e della notte.

Inchiesta dei carabinieri

I primi ad arrivare in ospedale, una volta scattato l’allarme, sono stati i carabinieri della Compagnia di Rho. Guidati dal capitano Simone Musella, i militari hanno iniziato le indagini per cercare di scoprire gli autori del furto. Da una prima ricostruzione sembrerebbe che nel reparto di Oncologia al sesto piano della struttura ospedaliera rhodense non ci siano telecamere.

Leggi anche:  Rubate moto per un valore di 50mila euro: ritrovate in un campo nomadi

Nessun problema per i pazienti

Il furto delle fiale antitumorali fortunatamente non avrò ripercussioni sui pazienti in cura. L’azienda ospedaliera ha già fatto arrivare a Rho da Garbagnate altre fiale con il farmaco da somministrare ai pazienti