Sangue in stazione a Rescaldina: paura tra i pendolari che si trovavano sulla banchina.

Sangue in stazione: un’area critica

Che la stazione ferroviaria di Rescaldina sia tra i luoghi più critici del paese è cosa nota. La presenza di tossicodipendenti, come anche nei boschi limitrofi, è sempre al centro non solo del dibattito politico, ma anche delle proteste dei cittadini. Ma l’episodio avvenuto venerdì 23 agosto 2019 ha fatto preoccupare molti.

Ecco cos’è successo

In tanti si sono chiesti cosa fosse tutto quel sangue sulla banchina. Stando alle prime informazioni sull’accaduto, due uomini – molto probabilmente tossicodipendenti – hanno dato inizio a un alterco che poi è sfociato in una colluttazione. Nessun accoltellamento, quindi, ma bensì una vera e propria lite con botte da orbi. Uno dei due infatti, dopo essere stato colpito al volto, ha perso molto sangue dal naso. Sul posto sono giunti i Carabinieri, che hanno riportato la tranquillità in stazione.

LEGGI ANCHE: Legnano, botte tra titolare ed ex dipendente