Soccorso col Dae dai cittadini, il sangiorgese colto da arresto cardiocircolatorio non ce l’ha fatta.

Soccorso col Dae, si spegne all’ospedale

E’ morto l’uomo colpito da arresto cardiocircolatorio nella sua abitazione nella mattinata di giovedì 14 marzo 2019. M.P., 50 anni, era stato prontamente soccorso con il defibrillatore semiautomatico installato poco più di un mese fa al civico 15 di via Magenta e accessibile 24 ore su 24. Ad applicare il Dae all’uomo colto da malore sono stati alcuni cittadini che avevano frequentato l’apposito corso per imparare a usare l’apparecchio. Sul posto è poi intervenuto il personale del 118, che ha stabilizzato il sangiorgese e l’ha trasportato all’ospedale, dov’è stato ricoverato in Rianimazione in prognosi riservata. Gli sforzi dei medici tuttavia non hanno avuto l’esito sperato e il 50enne non ce l’ha fatta.

A San Giorgio nove postazioni, tre delle quali h24

San Giorgio su Legnano può contare su nove postazioni Dae, tre delle quali accessibili 24 ore su 24.  L’apparecchio usato dai cittadini per soccorrere il 50enne è quello di più recente installazione: l’inaugurazione risale infatti al 10 febbraio. Donato al Comune tramite una convenzione dalla Ltc Sangiorgese basket, è stato installato al civico 15 di via Magenta, sulla recinzione di un’abitazione privata, di proprietà di Ezio e Fabio Morelli, che si sono fatti carico delle spese della corrente elettrica. Giovedì 14 marzo è stato usato per la prima volta.

Leggi anche:  Lite a bastonate tra un palestinese e un egiziano per il permesso di soggiorno
Soccorso col Dae dai cittadini, muore in ospedale
L’inaugurazione della postazione Dae di via Magenta

 

TORNA ALLA HOME PAGE E LEGGI TUTTE LE NOTIZIE