Due stranieri verso mezzogiorno di oggi, sabato 17 agosto, sono stati feriti nel Parco delle Groane in zona Ceriano Laghetto.

Due giovani con gravi ferite d’arma da fuoco e di macete

Due 29enni di origini senegalesi ma residenti in provincia di Lecco sono stati soccorsi intorno a mezzogiorno dai carabinieri della Compagnia di Desio e dal personale del 118. Militari e sanitari sono intervenuti nella zona del Ponte della Giubiana, ai margini del Parco delle Groane. I due avevano ferite da arma da taglio e arma da fuoco. Uno dei due è stato trasportato all’ospedale Niguarda con una ferita d’arma da fuoco alla caviglia destra e ferito in modo profondo agli arti superiori  con anche fratture scomposte a questi con un machete, che probabilmente è l’arma che ha ferito anche l’altro 29enne che è stato trasportato in Codie verde al nosocomio di Desio. I due hanno spiegato di essere stati colpiti  dai fendenti di altri stranieri, sconosciuti, presenti nel Parco. Sulla vicenda stanno indagando i carabinieri, che cercheranno di far luce su quanto successo.

Nuovo allarma al Parco delle Groane

Il fatto però lancia un nuovo allarme sul Parco delle Groane. Area boschiva che, come più volte denunciato da residenti, politica e stampa (anche nazionale) è sempre più in mano a tossicodipendenti e pusher. E non si esclude (ma saranno i carabinieri a stabilirlo al termine delle indagini) che anche gli accoltellamenti ai danni dei due stranieri stamattina siano da ricondurre proprio al traffico di stupefacenti nell’area.

Leggi anche:  Spaccata in gelateria e furto all'Unitre di Saronno

LEGGI ANCHE: Sicurezza nel Parco delle Groane: incontro in Prefettura