Tenta di svaligiare un bar a Marnate: albanese 36enne pregiudicato arrestato in flagranza di reato.

Tenta di svaligiare un bar, lo fermano i Carabinieri

Nella notte tra sabato 6 e domenica 7 aprile, a Marnate, i carabinieri della Tenenza di Tradate e dell’Aliquota Radiomobile di Saronno hanno arrestato, per furto aggravato in flagranza di reato, un 36enne, albanese, in Italia senza fissa dimora, già noto alle forze dell’ordine.

I militari sono intervenuti a seguito di una segnalazione di un cittadino che aveva sentito in piena notte dei rumori sospetti provenire dall’interno di un bar di Marnate. Velocissime, le pattuglie, che si trovavano in zone differenti per servizio di perlustrazione e contrasto dei reati predatori, si sono precipitate sul luogo, cinturando dall’esterno il locale. Nel frattempo due dei carabinieri operanti, notando sul retro una scala poggiata a una finestra sita all’altezza di tre metri circa, sono saliti e si sono introdotti nell’esercizio pubblico, dove hanno sorpreso l’uomo in piena azione. Col volto travisato da un cappuccio nero, stava svuotando cassa e videopoker. Alla vista dei militari, l’albanese ha tentato anche un’improbabile fuga, ma è stato immobilizzato e ammanettato.

Leggi anche:  Ricercato per traffico iternazionale di droga, arrestato a Castellanza

Aveva già messo 1700 euro in un sacco

La refurtiva che nel frattempo l’uomo aveva accantonato in un sacco, consistente in 1.700 euro circa in monete e banconote, è stata interamente recuperata e restituita al proprietario, informato e giunto successivamente sul posto. Invece, gli arnesi utilizzati dal 36enne per forzare la finestra sono stati sequestrati. Lunedì mattina sarà processato per direttissima.

VAI ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE