Il consiglio regionale approva la mozione sul tribunale dei brevetti del politico rhodense

Tutto il consiglio vota a favore dei “brevetti a Milano”

Approvata all’unanimità dall’Aula del Pirellone la mozione urgente sulla candidatura di Milano a sede centrale del Tribunale dei Brevetti. Mozione che vedeva come primo firmatario il consigliere regionale della Lega, il rhodense Simone Giudici.

Grande soddisfazione per la compattezza dimostrata dall’Aula

 “Esprimo soddisfazione – afferma Simone Giudici – per la compattezza dimostrata dall’Aula e per la maturità delle forze politiche che fanno parte del Consiglio regionale della Lombardia. Il Pirellone si è oggi espresso favorevolmente e all’unanimità a questa mozione per la candidatura di Milano a sede centrale del Tribunale dei Brevetti. Non dobbiamo perdere quella che è una grande occasione per il nostro Capoluogo di Regione, che ha tutti i numeri e le caratteristiche adatte per portare a casa un risultato che, oltre al prestigio, porterebbe anche un notevole indotto per l’economia milanese e lombarda.

In Italia il numero più alto di brevetti

L’Italia infatti costituisce il Paese che, lo scorso anno, ha avuto l’incremento più significativo quanto a domande di brevetti e la Lombardia è la prima regione italiana su questo fronte. La mozione approvata nella giornata di oggi servirà a dare ancora più forza al Governatore Fontana che alla fine di questo mese incontrerà il Presidente Fontana, il Ministro degli Esteri, il Presidente della Corte d’Appello di Milano e il Presidente dell’Ordine degli Avvocati proprio per discutere della questione.

Leggi anche:  Bernate: il nuovo sindaco sbaglia a fare la giunta

Sono certo che riusciremo a vincere questa partita

Sono certo che, con la collaborazione fattiva di tutti gli attori in campo, si riuscirà a vincere questa partita; questo perché Milano – conclude Simone Giudici – merita il giusto riconoscimento a livello europeo.”