Trovato sgozzato nel box: a poche ore dal ritrovamento del corpo nel box di via Parini a Solaro, parla un vicino del 54enne Michelangelo Redaelli.

Trovato sgozzato nel box: le parole del vicino

“Era un uomo tranquillo, non ha mai dato problemi, non abbiamo proprio idea di cosa sia accaduto”. Sono queste le parole di un vicino di casa di Michelangelo Redaelli. “Non ha famiglia, mi pare abbia una sorella ma non ne sono certo – avrebbe proseguito l’uomo – ci hanno detto che è stato trovato morto in box, abbiamo visto i carabinieri lavorare tutta la mattina”. Il passato dell’uomo sarebbe comunque noto ai condomini, anche se confermano di “non aver mai visto movimenti strani nel palazzo”. Sempre secondo un residente “lui faceva qualche lavoretto per un fiorista, ma sinceramente non lo so con precisione”. Anche sull’ultimo “avvistamento” poche le certezze. Un residente avrebbe infatti detto: “Non ricordo quando l’ho visto l’ultima volta, abita al piano terra, ma credo che qualcuno lo abbia incrociato venerdì sera, poi più nulla”.

Il ritrovamento

La segnalazione al 112 era partita da alcuni amici. Dopo aver controllato che non si fosse sentito male in casa, carabinieri e vigili del fuoco sono scesi ad esaminare il garage. Ed è proprio all’interno del box di via Parini a Solaro che hanno scoperto la vittima, riversa a terra in una pozza di sangue, accanto alla sua auto. Sul posto è intervenuto anche il medico legale.