Non si ferma la solidarietà degli alpini Venegono e delle penne nere di Lonate Ceppino e Gemonio, pronti a continuare ad aiutare le popolazioni di Norcia colpite dal terremoto del 2016.

Alpini Venegono, cuore per Norcia

Passati due anni dal terremoto che ha colpito il Centro Italia, gli alpini di Venegono Superiore, Lonate Ceppino e Gemonio continuano ad aiutare la popolazione di Norcia. Nel 2016, i tre gruppi riuscirono a raccogliere fondi sufficienti per far installare nella frazione norcina di Savelli un prefabbricato di 130 metri quadrati e ad affittarlo per due anni. Prefabbricato diventato un centro polifunzionale, luogo di aggregazione e rinascita della comunità afflitta dal sisma.

Nuovi aiuti

“Non dimentichiamo quelle terre e chi le vive – spiega l’alpino venegonese Bruno Zoccola – Vogliamo infatti continuare a portare i nostri aiuti. L’intenzione è raccogliere i fondi per un altro anno di affitto, e per riuscire magari a far restare lì quella struttura, ormai parte integrante del territorio, per sempre”. Per questo, le iniziative organizzate nel periodo natalizio dai gruppi saranno destinate alla frazione Savelli. La prossima, a Venegono Superiore, sarà domenica a pranzo: appuntamento a tavola con il bollito e la compagnia delle penne nere, nella sede al Parco Pratone. I contributi raccolti domenica, e durante l’anno, saranno tra le donazioni che gli alpini consegneranno domenica prossima in occasione del tradizionale concerto nella chiesa di Santa Maria, alle 20.30.

Leggi anche:  Artisticamente in mostra a Villa Corvini a Parabiago

LEGGI ANCHE: Canti e doni con gli alpini di Venegono