Approvato oggi dal Consiglio Regionale della Lombardia un ordine del Giorno proposto dalla Vicepresidente del Consiglio Francesca Brianza che destina 240 mila euro di risorse dell’avanzo di amministrazione del 2018 ai corpi bandistici e ai cori della Lombardia.

Bande e cori musicali, “attività culturale e sociale imprescindibile”

“Un provvedimento importante – commenta Brianza, relatrice in aula – che va a sostenere delle realtà molto radicate sul nostro territorio e che svolgono un’ attività culturale e sociale imprescindibile”. Nel territorio lombardo ci sono oltre 300 bande musicali e oltre 370 cori. “E’ fondamentale sostenere queste realtà che arricchiscono le varie manifestazioni del territorio e che servono per avvicinare i giovani e non solo alla pratica musicale.
Attraverso queste risorse – conclude – sarà possibile acquistare strumenti musicali, divise, partiture, allestimenti. In questo modo teniamo vivo e alimentiamo un patrimonio preziosissimo per la nostra regione”.

“Legame con una tradizione antica”

Sul tema interviene anche il consigliere leghista Emanuele Monti: “La presenza di tante bande e cori musicali fa capire come queste realtà, che rappresentano un importante legame con una tradizione antica delle nostra comunità, abbia una forte valenza aggregativa e di trasmissione della cultura ancora oggi. I 240mila euro arrivano da un risparmio delle spese e dei costi della politica che come Regione Lombardia, in linea con l’operato del centrodestra degli ultimi anni, siamo riusciti a compiere – prosegue il consigliere della Lega – siamo un Ente virtuoso che pesa sempre meno sulla tasche dei cittadini e allo stesso tempo riesce a fornire servizi sempre più elevati”.

Leggi anche:  Gran Paradiso Film Festival, il Principe Alberto II di Monaco aprirà la 22ª edizione

LEGGI ANCHE: Regione Lombardia rifinanzia il bando FABER