Ciocchina 2019: consegnate oggi, sabato 26 ottobre, le civiche benemerenze durante la cerimonia in sala Vanelli.

Ciocchina 2019, venticinquesimo anniversario

Una tradizione lunga 25 anni ma nata oltre un secolo fa. Scopo del premio è infatti quello di riprendere lo spirito che nel 1830 spinse i Saronnesi ad erigere il monumento che dà il nome all’iniziativa, Ciocchina appunto. Lo scopo, dal 1994, è quello di dare un riconoscimento a dei cittadini meritevoli di essere considerati dei punti di riferimento per l’intera città e per la comunità.

I premiati

Sei i premiati quest’anno. L’ex assessore e consigliere comunale, colonna delle Acli, Bambina Basilico scomparsa proprio quest’anno; l’atleta di punta della Rari Nantes Saronno Chiara Franza la “super ragazza” che ha già collezionato un notevole medagliere nazionale e nella squadra azzurra ai recenti Campionati Europei di Nuoto DSISO 2019 riservata agli atleti con la Sindrome di Down; la Saronno Softball, dal 1978 vivaio per numerose atlete arrivate alla fama mondiale e alla nazionale e per aver portato eventi di livello internazionale sul diamante cittadino. Premiate poi l’ostetrica Carla Uboldi che ha fatto nascere migliaia di bambine e bambini oggi uomini e donne della comunità; Emilia Beretta che da più di vent’anni anima il gruppo che si ritrova nell’associazione “Il Caminetto”, accompagnando e migliorando la qualità della vita delle “persone meno giovani” e l’insegnante Aurora Scalia che attraverso il teatro è riuscita a valorizzare tutti gli studenti, che la ricordano come un’insegnante appassionata e attenta alla formazione culturale e umana dei propri allievi.

Leggi anche:  Pienone alla Fagnana per la "serata senza muri"

ciocchina 2019 premiati

LEGGI ANCHE: Ciocchina 2018: premiati i benemeriti di Saronno – FOTO