Si chiuderà a febbraio con una settimana dedicata al giallo il ciclo di eventi finanziato da Fondazione Cariplo a Venegono Superiore per la promozione del Fondo Sclavi, il patrimonio librario donato alla biblioteca dal creatore di Dylan Dog Tiziano Sclavi.

Incontri e appuntamenti per il Fondo Sclavi

Sarà una settimana ricca di incontri, quella organizzata dalla biblioteca civica di Venegono Superiore e il Comune. Coinvolti grandi ospiti che avranno l’obbiettivo di raccontare il mondo del “giallo” in tutti i suoi aspetti. Dal cinema alla musica, dalla scienza alle emozioni. Si partirà il 18 febbraio.

Da Montalbano al Cicap

Inizio dolce con una merenda da paura per i bambini dai 7 ai dodici anni con la detective Arthura Doil, in biblioteca alle 15.30 del 18 febbraio. Ma si entrerà nel vivo da mercoledì 21 con la serata di “cinemusica in giallo”. Ospiti l’esperto di storia del cinema Paolo Castelli, il giornalista musicale Claudio Ricordi e il regista de “Il Commissario Montalbano” Alberto Sironi. Con loro, un viaggio nel mondo del giallo e del thriller, da Psycho fino al più famoso commissario della letteratura italiana. L’indomani, il 22 febbraio, serata d’indagine sulle “Chiavi del Brivido” guidata dalla giornalista Sara Maglioli. Perché il giallo non è solo letteratura ma anche cronaca e scienza. Per scoprirlo, ci saranno la criminologa Cristina Brondoni, l’antropologa fisica Alessandra Mazzucchi e il Segretario Nazionale del Cicap Massimo Polidoro.

Fondo Sclavi: un tesoro da scoprire

Più di seimila libri su qualsiasi argomento dal fumetto al cinema passando per la musica e l’occultismo. Questo è il Fondo Sclavi, una piccola parte di quel mondo che ha permesso a Tiziano Sclavi di dar vita al personaggio più famoso del fumetto italiano. Intorno al quale negli ultimi anni si sono organizzati aventi con disegnatori, autori e uomini di casa Bonelli. Un percorso che sarà ricordato sabato 24 febbraio con la docente Marina Adotti, il cineasta e critico cinematografico Alessandro Leone e col disegnatore e fumettista Fabio Folla.

Leggi anche:  Ecco i cittadini "speciali" di Canegrate VIDEO

Cinema e musica con Hitchcock

SI chiuderà domenica 25 febbraio. Appuntamento alle 16 in sala consiliare per la proiezione della prima opera di Alfred Hitchcock, “The Lodger” (L’Inquilino), musicato dal vivo da Francesca Badalini al pianoforte. A seguire quindi autori a confronto. Anche qui con grandi nomi: Pierluigi Porazzi, Valerio Varesi e Margherita Oggero, autrice dei libri da cui è stata tratta la serie Rai “Provaci ancora Prof!”. Fuori dalle conferenze, a scuola si svolgeranno dei “laboratori del mistero” per i ragazzi delle scuole e, in sala consiliare, saranno esposte le copertine originali dei classici del Giallo Mondadori di Oliviero Berni.

Venegono capoluogo di cultura

“Una chiusura in grande stile”. parla il sindaco Ambrogio Crespi. “A febbraio ci aspetta un programma molto interessante e di altissimo livello, reso possibile dal lavoro della nostra bibliotecaria (e autrice di gialli storici) Roberta Lucato e dalla macchina comunale, supportata in quest’impresa da Sara Magnoli. In questi anni abbiamo ospitato a Venegono personaggi importantissimi, dagli autori di Dylan Dog a musicisti di livello nazionale e internazionale come Claudio Simonetti dei Goblin, celebri per aver creato le musiche dei film di Dario Argento. E occasioni uniche, come la prima mondiale del film nato dall’idea di Roberto Recchioni e prodotto da Bonelli Monolith. Eventi che hanno unito le tante forze di Venegono e del nostro territorio, dimostrando che il nostro Paese ha tutte le carte in regola per diventare un punto di riferimento culturale per tutta la Provincia”.