Francobolli per parlare di donne in vista dell’8 marzo.

Francobolli per stimolare la riflessione sulla condizione femminile

Com’è tradizione anche quest’anno il Centro italiano femminile di Legnano organizza un evento per stimolare la riflessione sulla condizione femminile. “I francobolli sono stati una piacevole scoperta e una maniera se vogliamo insolita per parlare di donne” spiegano dal Cif. L’associazione propone infatti un incontro con Maria Grazia Dosio, autrice del testo “La donna nella storia filatelica italiana”, e una mostra filatelica. “L’incontro con Maria Grazia Dosio ci ha fatto comprendere come un piccolissimo oggetto come il francobollo possa avere anche un valore estetico ed essere testimone del tempo. L’Associazione filatelica di Legnano, nella persona del suo presidente Giorgio Brusatori, ci ha affiancato nell’organizzare un’esposizione che appare davvero suggestiva e risponde all’obiettivo di valorizzare il ruolo attivo della donna dal secondo dopoguerra a oggi. Si tratta infatti di più di 200 francobolli che la Repubblica italiana ha pubblicato e messo in circolazione a partire dal 1946 che ripercorrono gli anni della ricostruzione, ma anche quelli del boom e i successivi decenni delle lotte e conquiste femminili: dalla mietitrice del 1955 che racconta un’Italia ancora agricola, all’impiegata del 1976, alla casalinga ‘che conta’ del 1994. Oltre a personalità celebri, da Nilde Iotti a Grazia Deledda, da Maria Montessori a Rita Levi Montalcini, danno prova della loro bravura anche ginnaste, pallavoliste, aviatrici e attrici”.

Ma anche pitture e sculture, fotografie e manifesti cinematografici

L’Associazione artistica e il Gruppo fotografico della Famiglia legnanese e con il Cineforum Marco Pensotti Bruni espongono pitture e sculture di artisti legnanesi, fotografie e manifesti cinematografici che collaborano a rendere interessante e unico questo percorso. Il Cif arricchisce l’esposizione di contenuti per stimolare la riflessione su quelle che ancora oggi sonno le problematiche legate alla vita delle donne.

Leggi anche:  Davide Van De Sfroos a Tradate con il Premio Chiara

Sabato 3 marzo l’inaugurazione

L’inaugurazione della mostra è in programma per sabato 3 marzo, alle 11, con la presentazione del testo “La donna nella storia filatelica italiana. Dalle origini all’alba del XXI secolo” dell’autrice Maria Grazia Dosio. In collaborazione con Poste italiane, il Cif ha predisposto quattro cartoline filateliche che saranno disponibili il giorno stesso dell’inaugurazione. La mostra, che si terrà al Castello Visconteo, sarà aperta fino a domenica 11 marzo dalle 15 alle 18 nei giorni feriali (escluso il lunedì) e dalle 10 alle 12 e dalle 15 alle 18 la domenica.

L’evento filatelico con la bollatura dedicata

Giovedì 8 marzo alle 10.30 all’ufficio postale di Legnano centro è previsto un incontro per illustrare e procedere alla bollatura dedicata alla Giornata internazionale della donna. L’evento filatelico assume un maggior valore coincidendo con la data di emissione da parte del Ministero dello Sviluppo economico di quattro francobolli appartenenti alla serie “Le eccellenze del sapere” dedicati al genio femminile.

Lo spettacolo dei Gelosi

Sempre giovedì 8, alle 19.15 è previsto anche uno spettacolo teatrale: si tratta di “Voci di donne”, letture serie e semiserie sulla femminilità proposte dalla compagnia I gelosi per la regia di Monia Marchiori. La serata proseguirà con un’apericena servita al tavolo al ristorante Il giardino di via Marconi. Per le prenotazioni: Adriana 339.2965766-0331.516794, Enrica 349.8352180.