Ennesimo sold out per l’ex Zelig

Un nuovo sold out per Giacobazzi. In programma questo fine settimana al Teatro Galleria, “Noi. Mille volti e una bugia”, a giudicare dalle ottime recensioni e dai numeri del botteghino, sembra proprio non voler deludere le aspettative degli spettatori.

Lo spettacolo indaga lì, dove già prima del comico, in molti avevano cercato risposte. Pirandello ci aveva provato con “Sei personaggi in cerca di autore”. Goffman, nel suo “La vita quotidiana come rappresentazione” divideva la società in gruppi di audience e performance sostenendo che ognuno di noi indossa svariate maschere a seconda del “pubblico”con cui si trova a interagire. Shakespeare in “A piacer vostro” aveva fatto dire a uno dei suoi personaggi: “Tutto il mondo è un teatro e tutti gli uomini e le donne non sono che attori.

Un interrogativo che insegue, legittimamente, gli attori nei secoli.

“Noi. Mille volti e una bugia

“Noi.Mille volti e una bugia” spiega con semplicità e con tagliente ironia questa fusione tra palco e realtà. Scritto a quattro mani con il regista Carlo Negri, da un’idea di Fabrizio Iseppato, la piece racconta la storia di 25 anni di convivenza, a volte forzata, fra Andrea Sasdelli e la sua maschera Giuseppe Giacobazzi.

Un dialogo interiore esilarante che ripercorre avventure e aneddoti, situazioni ed equivoci, gioie e malinconie. Al centro le riflessioni sulla velocità che il mondo ha acquisito nel suo girare : in un attimo si è passati dalla minuscola bottega sotto casa alle app per fare acquisti, dalla stufa per cucinare (per giorni e giorni) il ragù, alle ricette sullo smartphone. Tutto questo vissuto da Andrea e riportato da Giacobazzi sul palco. Come in uno specchio, anzi come in un ritratto (omaggio a Dorian Gray) dove, però, ad invecchiare è l’uomo.

Leggi anche:  Rugby Sound 2019: il programma completo

Giuseppe Giacobazzi

Romagnolo doc, Giuseppe Giacobazzi è stato tra i personaggi di punta di Zelig. Ha recitato in diversi film, tra cui “Baciato dalla fortuna” al fianco di Vincenzo Salemme e Alessandro Gassman e nel cinepanettone “Vacanze di Natale a Cortina” insieme a Christian de Sica.

Per il teatro ricordiamo, tra i suoi spettacoli più fortunati, “Un pò di me” in cui l’attore si metteva a nudo e “Io ci sarò”, pièce dedicata ai nipoti che devono ancora nascere .

Quest’ ultima fatica teatrale ha già dato i suoi frutti: le serate di venerdì 29 e sabato 30 marzo al Cinema Galleria di Legnano sono già sold out.

 

TORNA ALLA HOME PER LEGGERE ALTRE NOTIZIE