“Il Concertone” del Primo Maggio: grande pubblico e partecipazione alla prima edizione a Canegrate all’insegna di musica, cucina e solidarietà.

“Il Concertone”, bene la prima edizione

Un evento per riflettere sul mondo del lavoro di oggi, per promuovere integrazione e solidarietà. Un successo la prima edizione de “Il Concertone” del Primo Maggio organizzato a Canegrate. Location scelta per l’occasione il piazzale della stazione ferroviaria che si è trasformato (e la soluzione funziona) in palco e spazio per il pubblico. Promosso da Circolo Bell’Unione, Gulliver, Comune, Riplive.it – che si è occupata del lato artistico -, Auser, Cgil, La cultura dei sogni, Anpi, Tavolo antimafia, Emergency, col sostegno dell’Unipol e Coop Lombardia e Circolo Vercesi, l’evento ha proposto concerti (sul palco la Stranibanda, Rootical Foundation e Black Beat Movement), cucina, stand col Baratto (Gulliver) e di altre associazioni.
“Oggi non a casa siamo qui in questa piazza, Piazza Caduti sul lavoro perchè oggi il mondo dell’occupazione è sempre più in crisi e sempre più si muore sul lavoro ha ricordato il sindaco Roberto Colombo nel suo intervento. E ha poi aggiunto: “Se oggi noi siamo qui a festeggiare e ballare lo dobbiamo alla lotta di Liberazione: i fascisti, la festa del 1 maggio, l’avevano tolta”.

GUARDA LE FOTO:

TORNA ALL’HOME PAGE DI SETTEGIORNI PER LE ALTRE NOTIZIE

Leggi anche:  Lamiere di rame rischiano di staccarsi dal campanile. Chiude l'asilo FOTO