“Liberi di giocare”, l’evento dairaghese per la Giornata del diritto al gioco. 

“Liberi di giocare”: l’iniziativa 

Doveva svolgersi domenica 19, ma, a causa del maltempo, si è tenuta domenica 26 maggio l’iniziativa dairaghese dedicata ai più piccoli. 

La terza edizione della manifestazione – intitolata “Ascolto e partecipazione” – è stata organizzata in occasione della Giornata del diritto al gioco e ha coinvolto diverse associazioni del territorio, che hanno proposto molte attività a misura di bambino, da diversi laboratori creativi a uno spettacolo di magia.

Le parole del sindaco Rolfi

“Il mio ringraziamento – ha commentato il sindaco di Dairago, Paola Rolfi – va a tutte le associazioni e le realtà, la cui partecipazione a ‘Liberi di giocare’ testimonia la sensibilità e l’attenzione della nostra comunità verso i più piccoli.

Un particolare grazie alle consigliere Moira Chiodini e Sara Silvestri che, con il loro lavoro tanto importante, quanto silenzioso, da qualche mese si sono occupate dell’organizzazione di tutta l’iniziativa”.

“Il tema di questa terza edizione – ha spiegato la prima cittadina – era il diritto all’ascolto e alla partecipazione. Per poter rendere reali tali diritti, occorre però che ai bambini venga data la possibilità di esprimersi e di partecipare.

Per questo motivo, nello stand allestito da ABCittà, sono stati posizionati due totem dove, attraverso post-it e disegni, i più piccoli hanno potuto esprimere i loro desideri su cosa vorrebbero nell’area verde di piazza Francesco della Croce. Tutte le idee raccolte sono ora a disposizione dei 18 bambini di quarta e quinta elementare che hanno aderito al percorso di progettazione partecipata di tale spazio, una modalità innovativa di coinvolgimento diretto, che si concluderà con la realizzazione di un progetto che nasce dalle loro idee, esigenze, richieste e desideri”.

E ha concluso: “Questa Amministrazione è attenta anche a individuare forme di partecipazione diretta di tutta la cittadinanza. Il Bilancio partecipativo è lo strumento che abbiamo scelto. Domenica abbiamo premiato il progetto vincitore (un parco con strutture naturali per bambini dal valore di 29mila euro, ndr).

La partecipazione di 488 dairaghesi alla votazione finale, ben oltre ogni ottimistica previsione, è la conferma di avere fatto una scelta giusta, che è stata apprezzata dalla popolazione”.

TORNA ALLA HOME PER LEGGERE LE ALTRE NOTIZIE