Macondo ha aderito alla proposta della Biblioteca Frera e dal 23 aprile al 3 maggio è allestita una mostra espositiva e fotografica nel centro culturale.

Una possibilità per conoscere meglio Macondo,  essere informati sull’associazione, sulla sua attività e sulle sue finalità.

Chi è Macondo?

“Vi raccontiamo di noi, della nostra Bottega e del Commercio Equo e Solidale! – spiegano i promotori – Troverete esposti i prodotti equo-solidali che la Bottega propone in vendita, prodotti che noi preferiamo chiamare “progetti”, perché dietro a ciascuno ci sono le storie delle persone e delle comunità che vi lavorano, in condizioni di dignità, equità e sostenibilità”.

 Macondo, la bottega del commercio equo solidale nasce nel 2005

L’Associazione Macondo, che gestisce “Macondo – Bottega del Commercio Equo e Solidale”, è presente a Tradate dal 2005.

Nasce con lo scopo di proporre un approccio alternativo al commercio convenzionale, per garantire ai produttori un giusto guadagno e condizioni di lavoro dignitose sostenendo progetti di auto sviluppo, e per sensibilizzare verso nuovi stili di vita attraverso il consumo critico.

Intende diffondere la conoscenza e promuovere la vendita di prodotti artigianali ed alimentari provenienti dai paesi economicamente svantaggiati, e favorire la diffusione di prodotti alimentari e non alimentari anche locali che rispondano ai criteri di produzione biologica, etici e rispetto dell’ambiente.

Leggi anche:  Solidarietà e multicultura più forti del maltempo FOTO

Si richiama ai valori della giustizia sociale, della salvaguardia dei diritti umani, della pace e della nonviolenza, patrimonio antico e condiviso dal movimento del Commercio Equo e Solidale.

 La “casa Macondo” in via Galli

“Siamo tutti volontari, motivati dal comune intento di sostenere il Commercio Equo e Solidale, sia con il nostro impegno che con le nostre scelte di consumatori consapevoli.  – continuano i volontari – Ci potete conoscere meglio, se vi interessa, passando nella nostra Bottega, in via Galli 91, aperta dal martedì al sabato dalle 9.00 alle 12.00 e dalle 15.30 alle 19.00. Saremo lieti di accogliervi, di rispondere alle vostre domande e, perché no, di offrirvi un buon caffè o un profumato the”.