Museo Civico di Castano: grande successo per l’inaugurazione e la mostra dell’artista Ahmed Ben Dhiab. Esposizione che terminerà domani, domenica 14 aprile 2019.

Museo Civico di Castano: l’esposizione

Successo di partecipazione per la mostra personale “La Fleur Méditerranéenne” dell’artista di fama internazionale Ahmed Ben Dhiab a Castano Primo. Sabato 6 aprile 2019 si è celebrata l’inaugurazione della mostra a ingresso gratuito nei locali comunali di via Corio, dove in una sala gremita erano presenti anche il sindaco Giuseppe Pignatiello e l’assessore alla Cultura Luca Fusetti, insieme al referente dell’Ecoistituto di Cuggiono Oreste Magni.

Castano ,In mostra Ahmed Ben Dhiab e La Curatrice Francesca Limoli

L’inaugurazione

Durante l’inaugurazione, aperta dall’artista e curatrice della mostra Francesca Limoli, è stata eseguita dal vivo una tripla performance, a cominciare dalla lettura espressiva da parte di Rita Bonfiglio dei framenti di versi poetici di Ben Dhiab “Poèmes pour Raoudha” (Edizioni L’Harmattan, parigi, 2018), dedicati proprio alla giovane sorella, morta nel 2017. La voce, piena di pathos e sentimenti, di Bonfiglio è stata accompagnata dalla musica del maestro compositore Ruggero Tajè. Una musica che ha saputo trasportare i presrnti in un viaggio tra le terre che si affacciano sul Mediterraneo. E lo ha fatto anche insieme ad Ahmed, che ha dedicato ai visitatori un finale a sorpresa per la performance. Ahmed, infatti,  come “dono di bellezza” ai Castanesi ha dedicato un canto che è amore verso la sua terra, la Tunisia, l’essere Nomade, l’Uomo, l’Arte e lo stesso Mediterraneo.

Castano, Ahmed nel suo atelier 1(1)

“Un futuro fraterno è possibile grazie ad artisti come loro”

L’apertura della mostra, che terminerà il 14 aprile, ha visto anche un saluto del sindaco Pignatiello e le parole dell’assessore Fusetti.
“Con Francesca e Ahmed si è sviluppata da tempo una collaborazione e una condivisione di intenti nello sviluppo non solo culturale, – ha affermato Fusetti – ma anche sociale della nostra città e di tutto il territorio. Ospitare le performance artistiche di artisti castanesi di fama ormai internazionale, che per amore del proprio territorio e delle proprie radici offrono gratuitamente contenuti superlativi, è un bene raro da conservare e tutelare. Anche in quest’ultima opera, La Fleur Méditerranéenne, Ahmed Ben Dhiab esplora la ricchezza della diversità che caratterizza tutta la sua esistenza e che lo rende ‘Artista del Mondo’; un Mondo plurietnico che necessita costantemente di iniezioni di fiducia. Proprio per questo ringrazio Ahmed e Francesca, per proseguire tenacemente su questa impervia e spesso difficile strada, perché se ancora possiamo credere in un futuro fraterno è anche merito di artisti come loro che non desistono dal diffondere questo importante messaggio: unire è sempre meglio che dividere”

LEGGI ANCHE: Museo Civico di Castano, la mostra di Ahmed Ben Dhiab