“NoBody”: l’installazione teatrale di Compagnia teatrale FavolaFolle di Gaggiano e associazione Lule Onlus a Pavia il 23 e 24 novembre.

“NoBody”: installazione teatrale contro lo sfruttamento sessuale

La Compagnia teatrale FavolaFolle di Gaggiano e l’associazione Lule Onlus insieme per “NoBody“, installazione teatrale incentrata sulla tratta e lo sfruttamento sessuale, che si terrà sabato 23 novembre dalle 17 alle 22 e domenica 24 novembre dalle 10 alle 19, presso la Casa del Giovane in via Lomonaco, 45 (salone III Millennio) a Pavia.

L’iniziativa di sensibilizzazione è promossa dal patrocinio del Comune di Pavia e grazie alla collaborazione della Comunità “Casa del Giovane” in occasione della Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne.

“NoBody” – spiegano i promotori – è un’installazione teatrale che offre un’esperienza immersiva sul tema, un viaggio sensoriale che invita il pubblico a guardare oltre il velo dell’apparenza, prendendo coscienza in maniera immediata ed epidermica degli aspetti più oscuri del fenomeno. In una dinamica di prossimità tra performers e pubblico che innesca meccanismi relazionali con lo scopo di combattere l’ipocrisia e le barriere sovrastrutturali che affollano le discussioni sul tema. L’obiettivo di questo progetto è sensibilizzare la società civile sul tema della tratta di esseri umani ai fini dello sfruttamento sessuale di donne e minori, ponendo l’attenzione sugli aspetti umani più che su quelli politico-legali. La poca conoscenza del tema è una delle cause più importanti di propagazione del fenomeno ed è quindi la presa d’atto delle dinamiche ad esso legate, il punto di partenza di ogni campagna di sensibilizzazione”

Leggi anche:  "XX Fragile", teatro contro la violenza sulle donne VIDEOINTERVISTA

“Questa campagna di sensibilizzazione e comunicazione – prosegue la nota – è prevista all’interno del progetto “Mettiamo le Ali – Dall’emersione all’integrazione”, iniziativa sovra provinciale finanziata dal Dipartimento per le Pari Opportunità per la realizzazione di programmi di emersione, assistenza e integrazione sociale a favore di vittime di tratta e grave sfruttamento che intendano sottrarsi alla violenza e ai condizionamenti di soggetti dediti al traffico di persone”.

L’installazione è vietata ai minori di 14 anni, ha una durata di 45 minuti in cui il pubblico, composto da 20 persone alla volta, attraverserà 5 spazi e incontrerà 5 attrici che lo accompagneranno in un viaggio sensoriale. Durante l’arco delle giornate sono previsti diversi orari d’ingresso al percorso, pertanto è consigliata la prenotazione.
“NoBody” è in replica da un anno tra i comuni del territorio Lombardo. Ha debuttato a Bergamo per poi essere riproposta a Lecco, Vigevano, Cremona, Brescia e Abbiategrasso per un totale di 13 giornate di repliche e di più di 2mila partecipanti.

Ingresso gratuito. Info e prenotazioni: 392 99 392 99 oppure info@favolafolle.com / Sito internet: www.luleonlus.it/nobody

Performers: Viola Branco, Giada Catone, Dalila Cozzolino, Chiara Crovetto, Ilaria Nadin.
Regia: Carlo Compare
Coreografie: Giada Catone
Musiche originali: Francesco Crovetto
Organizzazione: Matteo Sala, Oriana Scialino
Allestimento: Teatro Pane e Mate

TORNA ALLA HOME PAGE PER LE ALTRE NOTIZIE