Riportare il treno in valle Olona: si può

Ferrovia, treno

Dalla Regione 1 milione di euro

Ferrovia della valle Olona: il recupero non è mai stato così possibile. E’ la svolta segnata dallo stanziamento di 1 milione di euro da parte di Regione Lombardia per dare un concreto avvio al progetto. Risorse che aprono alla prospettiva di un lavoro finalizzato non più a un desiderio ipotetico, ma a un piano di recupero realistico. Che parte dall’impegno dei Comuni sulla tratta, che lunedì 10 settembre si ritroveranno al tavolo tutti insieme, a Cairate.

Obiettivo ripristino in chiave turistica della ferrovia

Obiettivo portare ciascuno il proprio progetto locale legato al ripristino in chiave turistica della ferrovia, farne sintesi e arrivare alla stesura di un piano economico. “Prima di esporci in progetti avevamo bisogno di un gesto concreto che c’è stato – spiega il sindaco Paolo Mazzucchelli – con il milione di euro stanziato dalla Regione che servirà a rimettere in funzione secondo i nuovi parametri di sicurezza la tratta Mendrisio-Malnate, già attiva fino a qualche anno fa. Poi l’obiettivo è completare il recupero della linea fino a Castellanza, convinti che si tratti di una enorme opportunità per il territorio. Permetterebbe ai flussi turistici dei fine settimana di raggiungere il monastero di Cairate, Torba, Castiglione, Castelseprio, solo per citare alcuni siti di valore”.

Leggi anche:  Ruba energia elettrica per illuminare casa sua: denunciato

“Consenso trasversale”

Ferrovie Nord crede nel progetto e ha già assunto l’impegno di ristrutturare vagoni e locomotive storiche. La Regione ha fatto un primo atto concreto. Dalla Svizzera spingono forte e offrono aiuto perché si arrivi all’obiettivo. Mazzucchelli sottolinea l’unità di intenti dei sindaci: «C’è un consenso trasversale, questa volta c’è tanta fiducia. Sono coinvolti tutti i Comuni alla pari e gli incontri saranno itineranti, con l’invito a tutte le associazioni legate alla ferrovia Valmorea».