Rugby Sound 2018 | I Ministri e I The Hives

Il pubblico dell’ottavo serata del Rugby Sound

Venerdì 6 luglio sul palco del Rugby Sound 2018 sono saliti i Ministri in apertura del concerto dei The Hives. All’apertura dei cancelli alle 19.00 in molti sono corsi sotto al palco per poter riuscire a prendere i posti migliori. Molti di questi erano in coda sin dal primo pomeriggio. I fans, incuranti del breve scroscio di pioggia che ha fatto temere un’acquazzano, come una delle serate precedenti, sono rimasti fermi ai loro posti. Un’affluenza straordinaria quella di venerdì sera con persone provenienti da diverse parti d’Italia come Taranto, Trieste e Roma.

I Ministri

Davide (voce e basso), Federico Dragogna (voce e chitarra), Marco Ulcigai (chitarra) e Michele Esposito (batteria), sono I Ministri. Si sono esibiti sul palco del Rugby Sound in apertura ai loro “mentori” The Hives. Il loro è un punk rock alternativo non solo musicalmente ma anche per il modo di approcciarsi ai fans come quando nel CD del loro primo album allegarono una moneta da 1€, corrispondente alla loro quota sulla vendita, come provocazione al mercato discografico.

The Hives

Il garage punk svedese sale sul palco del Rugby Sound grazie ai The Hives. Il pubblico è in delirio per tutta la durata della loro esibizione. I The Hives non si fermano un attimo. Sono scatenati, attivi, elettrici, degni del miglio punk dei vecchi tempi. Ne loro ne il pubblico ha avuto tempo per fermarsi un attimo e capire cosa stesse succedendo. Howlin’ Pelle Almqvist (voce), Nicholaus Arson (chitarra), Vigilante Carlstroem (chitarra), Matt Destruction (batteria e basso) e Chris Dangerous (batteria) sono riusciti ad incantare tutti quanti ed ammaestrati i fan tanto che per due volte il pubblico si è seduto per terra in silenzio sul loro richiesta. Howlin’ Pelle Almqvist, incurante del pericolo, è salito più volte sulle transenne che dividevano la band dal pubblico per essere vicino il più possibile ai loro fan. Alcuni tra il pubblico, si sino fatti trasportare dalla folla fino davanti oltrepassando le transenne. Un concerto entusiasmante, come se ne vedono pochi.

SABATO 7 LUGLIO, SEGUITE CON NOI IL RUGBY SOUND. SUL PALCO CI SARA’ DEEJAY TIME.

TORNA ALLA HOME PER LEGGERE LE ALTRE NOTIZIE

Leggi anche:  Anni 60 protagonisti a Saronno

Federica Altamura