Tre giorni di festa a Misinto, da venerdì 4 a domenica 6 ottobre, per la prima edizione della Sagra dell’uva.

Sagra dell’uva, l’autunno fa festa in piazza

Una festa lunga tre giorni per dare il benvenuto all’autunno e, simbolicamente, al suo frutto più buono, l’Uva. Misinto si prepara a ospitare la prima edizione della Sagra dell’Uva, in programma da venerdì 4 a domenica 6 ottobre in piazza Sandro Pertini, davanti alla Chiesa parrocchiale. La manifestazione è organizzata dalle associazioni di volontariato misintesi coordinate e supportate dal Comune. Il programma è ricco di iniziative, di musica, di laboratori per bambini e di momenti di degustazione. In particolare ci sarà la pigiatura dell’uva con i piedi da parte dei bambini.  Nella centralissima piazza verranno montate le cucine e saranno a disposizione circa 300 posti a sedere dove poter assaggiare i più autunnali dei piatti della tradizione lombarda, a partire dalla trippa e dal brasato fino ad
arrivare polenta e zola e ai pizzoccheri. Il tutto accompagnato, ovviamente, da vini di grande qualità.

Il vino di Misinto

vino di misinto

Nel corso della manifestazione verrà anche presentato ufficialmente il Vino di Misinto, creato in esclusiva per il comune brianzolo dall’azienda vinicola Vigne Olcrù di Santa Maria della Versa (Pv): un rosso con uve di barbera e croatina e uno spumante 100% Pinot nero.  La Sagra ha inoltre una valenza benefica. Parte del ricavato verrà infatti devoluto a progetti per il territorio.

Leggi anche:  Non ci resta che ridere: i Legnanesi tornano a Milano

Dalla birra al vino, “vogliamo far nascere una nuova tradizione”

“Abbiamo sostenuto con grande convinzione l’organizzazione di questo evento – ha commentato il sindaco di Misinto Matteo Piuri -, simbolo della collaborazione fattiva e concreta delle associazioni del territorio con l’amministrazione comunale. Il centro di Misinto per un weekend verrà ‘invaso’ dai sapori e dai colori dell’autunno in un clima di festa che sarà in grado di coinvolgere sia i grandi che i bambini. L’invito è quello di scendere in piazza e di vivere questa bella manifestazione di altissima qualità. La speranza è che la Sagra dell’Uva possa diventare un evento tradizionale per il nostro comune così come lo è la Misinto Bierfest da ormai 25 anni”.
“Eventi di qualità come la Sagra dell’Uva – ha commentato il vicesindaco e assessore al Commercio Enrico Zanotti – rappresentano, per il tessuto commerciale del nostro comune, un’importante occasione per farsi conoscere anche da persone che vengono, per l’occasione, da altre zone della Brianza. Come amministrazione
comunale abbiamo l’obiettivo di sostenere le attività commerciali di Misinto anche con iniziative come queste”.

LEGGI ANCHE: Vino tradatese, vendemmia da 20 quintali