Sant’Antonio: si apre domani la manifestazione attorno alla chiesetta.

Sabato si apre il borgo

Tante le iniziative a partire da domani, sabato, quando la manifestazione si aprirà alle 9.30 con l’animazione del borgo accanto alla chiesetta dedicata al santo. Ci saranno personaggi in costume d’epoca (del 1800), l’animazione nella corte contadina, l’arrivo degli animali di corte, i venditori ambulanti e giochi per grandi e piccini. Dalle 12 si potranno degustare i piatti della tradizione lombarda. Dalle 14.30 si potrà partecipare al percorso a premi con giochi di abilità riservato ai bambini suddivisi per fasce d’età. Alle 16 si potrà assistere allo spettacolo del «Mago delle bolle». Alle 17.30 «Alla luce delle torce», la sfilata per le vie di Saronno delle biciclette e dei carretti degli ambulanti di un tempo. Alle 18.30 il borgo si illumina e alle 19 si potranno di nuovo gustare i piatti della tradizione. Alle 21 lo spettacolo pirotecnico chiuderà la prima giornata.

Domenica la rievocazione storica

Dalle 9.30 riprenderanno le animazioni de borgo e, alle 12, si potranno gustare i piatti della tradizione. Nel pomeriggio si entrerà nel vivo, alle 15, con la 13esima edizione del corteo storico, durante il quale saranno rievocati i momenti più significativi della storia della chiesetta di Sant’Antonio Abate al Lazzaretto (1300-1800). A seguire l’esibizione dei gruppi folkloristici. Alle 18.30 grande polentata e dalle 19 degustazione dei piatti della tradizione lombarda. Lunedì 13 alle 9.30 ci saranno le visite guidate per le scolaresche del borgo, della corte contadina, dell’esposizione delle biciclette e dei carretti degli ambulanti e (novità di quest’anno) il presepe contadino. Alle 12 cucine aperte per gustare i piatti tipici. Martedì 14, mercoledì 15 e giovedì 16, alle 21, si terrà il triduo di preghiera nella chiesetta di S. Antonio.

Leggi anche:  Falò di Tradate, in migliaia in piazza mercato FOTO

Venerdì la benedizione degli animali

La santa messa alle 8 e alle 9 aprirà ufficialmente la tradizionale sagra dedicata al santo. Alle 9.30 il borgo si animerà di nuovo con i personaggi in costumi d’epoca, gli animali da cortile, i venditori ambulanti e i giochi di una volta. Alle 12 si potranno gustare i piatti della tradizione, mentre nel pomeriggio dalle 14 alle 19 ci sarà la benedizione degli automezzi all’oratorio S.G. Bosco (parrocchia Sacra Famiglia). Alle 15 l’appuntamento è davanti alla chiesetta per la benedizione degli animali. Alle 20.30 la festa si chiuderà con un intrattenimento della banda cittadina e, alle 21.15, col Falò di Sant’Antonio.