Sound Tracks, tappa del festival jazz&blues a Canegrate: grande partecipazione di pubblico.

Sound Tracks, folla a Canegrate

Un’altra tappa a Canegrate e, come sempre, all’insegna del successo. E’ stata quella di Sound Tracks, festival jazz&blues, che è arrivato alla sua terza edizione. Domenica 25 agosto la comunità canegratese ha accolto l’ormai famosa rassegna musicale che ha riproposto la formula Blues on the road: alle 17.30 esibizione di Alessandro Ponti al Circolo Galileo, alle 18.30 è toccato a Egidio Ingala & Marco Gisfredi al Circolo Bell’Unione. Poi serata in Piazza Matteotti: prima le note di Alessandro Ponti poi il ritorno di Ingala insieme a The Jacknives (Ingala ha strabiliato tutti con voce e armonica), Marco The Kid Gisfredi alla chitarra, Max Pitardi al basso e Enrico Henry Soverunu alla batteria. Come sempre musica che ha saputo coinvolgere il pubblico, ben 300 persone, che ha partecipato al ritmo del blues.
Ad aprire il concerto serale gli interventi del sindaco Roberto Colombo e di Daniela Rossi, presidente del comitato promotore del festival: entrambi hanno ricordato la grande qualità dell’offerta culturale che questo festival propone per l’intero territorio.
Come sempre la serata ha teso la mano a un’associazione: stavolta al Gada di Canegrate.
Prossimo evento venerdì 30 agosto 2019 quando Keith Dunn, armonicista, cantante e produttore originario di Boston, si esibirà al Parco Falcone e Borsellino di Busto Garolfo.

Leggi anche:  Sansone "Jumpin" Johnny chiude il Soundtracks 2019 FOTO

LE FOTO:

TORNA ALL’HOMEPAGE DI SETTEGIORNI.IT PER LE ALTRE NOTIZIE