Presentato ieri il progetto “Uno Stradivari per la gente”, stasera il concerto nella chiesa parrocchiale.

Uno Stradivari per la gente, l’arte risuona a San Vittore

Far suonare e conoscere alla gente i violini più famosi della storia della musica. Questo il “cuore” del progetto “Uno Stradivari per la gente” cui fa parte il concerto che stasera, alle 20.45, si terrà nella chiesa parrocchiale di piazza Italia. Ieri la presentazione dell’iniziativa in sala consiliare, alla presenza di tutta la giunta comunale, con i maestri Lorenzo Meraviglia e Mauro Benaglia, direttore dell’Accademia concertante d’archi di Milano. Un’iniziativa volta a portare all’attenzione del grande pubblico le creazioni del grande liutaio cremonese “anziché lasciarli in un museo o nel caveau di un collezionista privato” ha detto il Maestro.

Lo Stradivari

Sempre ieri sera, i due artisti hanno  illustrato le caratteristiche tecniche e la storia degli strumenti. Con loro, anche   un Omobono Stradivari, realizzato dal figlio di Antonio Stradivari. Il sindaco Marilena Vercesi ha invece sottolineato “l’impegno della nostra amministrazione nel promuovere la cultura e le eccellenze locali in ogni campo”, consegnando al violinista sanvittorese Meraviglia  una targa di benemerenza al “nostro concittadino e virtuoso violinista di fama internazionale, con gratitudine e riconoscenza, motivo d’orgoglio per il nostro Comune e per
l’Italia intera”.