Chiesa di San Vittore Martire gremita ieri per il concerto del maestro Lorenzo Meraviglia e il suo Stradivari.

Standing ovation in chiesa per lo Stradivari

È bastata a stento la Chiesa di San Vittore Martire per contenere il numerosissimo pubblico accorso sabato per assistere all’esibizione del Maestro Lorenzo Meraviglia e del suo preziosissimo violino stradivari del 1667.
Il ventiduenne, nato e residente a San Vittore Olona, accompagnato al pianoforte dal Maestro Andrea Carcano, ha eseguito brani di Cesar Franck, Camille Saint-Saens e Pablo de Sarasate. Al termine, dato il travolgente entusiasmo del pubblico che gli ha tributato la standing ovation, ha eseguito anche alcuni brani fuori programma attraversando la navata tra due ali di spettatori estasiati dal suono che riusciva a sprigionare dal suo straordinario strumento.

San Vittore conquistata dall’arte liutaia

Al termine il Sindaco di San Vittore Olona, Marilena Vercesi, ha ringraziato tutti i cittadini e le autorità presenti, a cominciare dalla giunta al completo ed in particolare all’Assessore alla Cultura Maura Pera, che ha coordinato tutta la parte organizzativa dell’evento. Doveroso anche il ringraziamento al Maestro Mauro Benaglia direttore dell’accademia concertante d’archi di Milano, promotrice del progetto “Uno Stradivari per la gente” nel cui
ambito è stato organizzato l’evento sanvittorese. Il sindaco ha poi mostrato al pubblico la targa di benemerenza consegnata a nome del Comune al Maestro Meraviglia giovedì scorso durante la conferenza stampa di presentazione in Municipio. Ha inoltre omaggiato lui ed il Maestro Carcano col libro sugli ultimi 150 di storia del Paese.
Dopo il concerto, una lunga fila di spettatori si è complimentata con Meraviglia, chiedendogli un autografo. Il violinista sanvittorese e Carcano ora si preparano per il prossimo concerto di ottobre, alla  Carnegie Hall di New York, uno dei palcoscenici più prestigiosi del mondo.