Se gli italiani, in generale, con le ultime bollette di luce e gas stanno ricevendo una vera e propria mazzata, i clienti di Nuovenergie, invece, nel sacco di Babbo Natale si troveranno le nuove offerte che riservano offerte e sconti ai propri clienti e a chi desidera usufruire dei suoi servizi.

Secondo uno studio elaborato dal Codacons, infatti, a causa degli aumenti registrati da luce e gas dall’inizio dell’anno le famiglie che rientrano nel mercato tutelato hanno dovuto subire una maxi-stangata dall’arrivo delle ultime bollette e complessivamente hanno pagato una cifra pari a 1,32 miliardi di euro. Praticamente, dal primo gennaio al 31 dicembre 2018 le tariffe della luce hanno registrato un incremento dell’11,12% e quelle del gas del 13,67%: in media una famiglia ha così speso 93 euro in più – 32 euro per la luce e 61 euro per il gas – al lordo delle tasse. Per non parlare delle imposte che si pagano sulle bollette: ogni italiano versa il 38,68% di imposte e oneri su ogni fattura del gas, e il 27,62% di tasse su ogni bolletta dell’elettricità. A conti fatti, significa che su una spesa media annua per l’elettricità pari a 552 euro, la famiglia “tipo” ha pagato 152,4 euro di imposte, mentre per il gas, a fronte di una bolletta annuale media di 1.096 euro, la stessa famiglia ha versato addirittura 424 euro di tasse. Complessivamente, dunque, le famiglie del mercato tutelato hanno versato nel 2018 5,4 miliardi di imposte sulla fornitura di gas e 2,6 miliardi di euro di tasse e imposte sull’elettricità. Così l’Italia si posiziona al 5° posto in Europa per il gas più caro e al 7° posto per l’elettricità più costosa.

La risposta di Nuovenergie

«Di fronte a questa situazione – sottolinea Giuseppe D’Urso, presidente di Nuovenergie – non potevamo restare indifferenti. Solo che, di fronte alle difficoltà che tante famiglie attraversano a causa di una crisi economica non ancora superata, noi risponderemo non con dei rincari, bensì con offerte e sconti. Insomma, cerchiamo, nel possibile, di venire incontro ai nostri clienti. Senza dimenticare che diventa anche una splendida opportunità per chi ancora non usufruisce dei nostri servizi».
Si tratta dell’importante offerta “Happy Christmas”: a coloro che sono già clienti di Nuovenergie sono riservate le proposte “Special luce”, con uno sconto del 100% sulla componente energia per il primo mese di fornitura, e “Special gas”,  con uno sconto del 50% sulla materia prima gas per il primo mese di fornitura; per, invece, vuole usufruire per la prima volta dei servizi della società energetica rhodense e sottoscrive un contratto, l’offerta “Happy Christmas” di Nuovenergie consiste in uno sconto speciale di 50 euro più un ulteriore sconto del 5% sulla materia prima gas e del 10% sulla componente energia per la luce.

Leggi anche:  Novità maturità 2019, ecco le materie e la data VIDEO

Il passaggio al mercato libero

Attenzione alle bollette emesse nel primo semestre 2019 da tutti gli operatori della maggior tutela elettrica e i fornitori della tutela gas: conterrà un messaggio predisposto dall’Arera, l’Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente, per annunciare che da luglio 2020 il mercato libero diventerà l’unica opzione disponibile per le forniture energetiche. La lettera comincia, infatti, così: «Dal 1 luglio 2020, contratti di fornitura come il Suo, con prezzo aggiornato dall’Autorità (Arera), non saranno più disponibili…».
Prima dell’abolizione del servizio di maggior tutela, che garantisce la fornitura dell’energia elettrica ai clienti domestici e piccole imprese che non hanno deciso di passare al mercato libero, tutti i consumatori che non hanno ancora fatto questa scelta dovranno informarsi a dovere per avere a disposizione tutti gli strumenti necessari per valutare e scegliere in maniera consapevole con chi stipulare una nuova fornitura.
Il passaggio verso il mercato libero era già stato rinviato, ma ora sembra arrivato il momento decisivo per tutti. E le famiglie avranno, quindi, poco più di sei mesi per per valutare il proprio contratto di fornitura e considerare la possibilità di cambiare fornitore.
Detto che sarà possibile cambiare gestore in maniera totalmente gratuita e che non ci sarà alcuna interruzione della fornitura di energia, rimane evidente che si tratta di una scelta non semplice per chi non ha molta dimestichezza con il settore. Per questo Nuovenergie ha predisposto un servizio per aiutare chi deve affrontare questo passaggio. Basta contattare il numero verde della società energetica rhodense 800917796, oppure inviare una mail all’indirizzo contatti@nuovenergiespa.it e verranno date risposte adeguate a tutte le vostre domande.
Per ulteriori informazioni sui servizi di Nuovenergie, visita il sito: www.nuovenergiespa.it