Nel mondo del lavoro accade spesso che durante un colloquio si voglia testare la conoscenza della lingua inglese del candidato, soprattutto se questo andrà a ricoprire un ruolo di una certa rilevanza.

Non di rado nelle aziende internazionali i responsabili delle risorse umane mettono alla prova direttamente il livello linguistico del candidato, senza fidarsi di quanto scritto sul curriculum. Già al pensiero di affrontare un colloquio di lavoro non si è molto tranquilli, figuriamoci sostenerne uno in lingua inglese!

Ma niente panico: una cosa positiva è che ai colloqui, per conoscere il livello di inglese del candidato, fanno quasi sempre le stesse domande.

Cosa puoi fare prima del colloquio

Di seguito 3 piccoli consigli che ti aiuteranno a prepararti a dovere per sostenere un colloquio in inglese.

1. Studiare le domande classiche e scrivere le risposte

Per aiutarti nella tua preparazione, ecco le domande in inglese che solitamente vengono fatte durante la selezione.

  • Why did you apply for this job?
    Perché ti sei candidato per questo lavoro?

Dando un’occhiata al sito dell’azienda per cui ti sei candidato sarai in grado di dare una risposta esaustiva.

  • Tell us about yourself
    Ci parli di lei

Domanda molto personale per cui non esiste una risposta universale. Prepara un piccolo discorso di presentazione, raccontando le tue esperienze formative e professionali, magari accennando anche alle tue passioni e ai tuoi hobby, per evidenziare lati della tua personalità come entusiasmo, apertura mentale, flessibilità e curiosità o doti di leadership.

  • Why should we hire you?
    Perché dovremmo assumerla?

Anche in questo caso, la risposta è molto personale. Rispondi dicendo perché sei tu il candidato ideale e che valore aggiunto apporteresti all’azienda.

  • What are your skills?
    Quali sono le sue competenze?

Studia con attenzione una risposta che riassuma le tue competenze ed evidenzi quanto queste siano appropriate per la posizione che ti candidi a ricoprire.

2. Fare pratica simulando il colloquio

Questo esercizio è particolarmente utile: ripetere più volte la presentazione dà la sicurezza necessaria per affrontare un colloquio.

Molti lo ripetono davanti allo specchio, altri girovagando per casa. Un metodo ancora più efficace è quello di provarlo con qualcuno di competente e che l’inglese lo sa da sempre. Molti istituti offrono corsi incentrati sulla conversazione, pensati proprio per chi deve esercitarsi a parlare inglese in modo fluido. Un esempio è il Conversation Club, uno dei corsi inglese Milano di International House incentrato sulla conversazione. La frequenza è libera e senza prenotazione: durante gli incontri, presieduti da un insegnante madrelingua, si potrà parlare in inglese e acquisire maggior sicurezza nello speaking.

3. Mantenere la calma

Un po’ di agitazione è normale, ma ti sei preparato e devi fare buona impressione, quindi rilassati, rimani calmo e concentrato.

Leggi anche:  Orto didattico a Venegono, raccolte le patate ora si aspettano gli gnocchi

Se ti sfugge una parola non c’è niente di male, può capitare. Chiedi di ripetere e rispondi in modo sintetico – con frasi brevi – e senza divagare. In particolare, se il tuo livello di inglese non è molto alto, parla lentamente e usa parole semplici in modo da non infilarti in un labirinto senza uscita.

Prepara il tuo inglese!

È normale che non praticando quotidianamente una lingua si perda un po’ di sicurezza e ci si senta impacciati. Ma le informazioni memorizzate nel tempo non sono perdute, bisogna solo ritrovarle stimolando il cervello. Introdurre l’inglese nel quotidiano è un buon metodo per ricordare quelle parole che si credevano perse: vedere film, leggere libri o ascoltare musica in lingua inglese aiuta notevolmente.

Puoi anche affiancare a queste attività quotidiane ad un corso di inglese su misura, pensato in base alle tue esigenze e al tuo livello di partenza. Esistono scuole di lingue, come quella di IH Milano, che offrono corsi personalizzati in base alle necessità di ognuno.

Ad esempio, se parti da un livello base e vuoi migliorare l’inglese per prepararti ad una realtà lavorativa internazionale, i corsi di gruppo serali o intensivi ti aiuteranno a sbloccarti. Per chi invece sta studiando l’inglese in vista della certificazione linguistica l’offerta formativa prevede dei corsi per la preparazione agli esami Cambridge English e al test IELTS.

Per migliorare pronuncia, lessico e dimestichezza grammaticale, il Conversation Club è decisamente il corso giusto mentre, se vuoi migliorare il tuo Business English per candidarti a posizioni lavorative più prestigiose, l’English for Work è quello che fa per te.