Patrocini, erogazioni territoriali e bandi. Così Fondazione Cariplo organizza il piano strategico per le attività filantropiche lombarde a partire da quest’anno. Lo fa avendo a disposizione un budget di 135 milioni di euro, stabilito dal Documento Previsionale Programmatico, che è stato approvato a dicembre dalla Commissione Centrale di Beneficenza. Un piano che coinvolge quattro aree: Arte e Cultura, Ambiente, Servizi alla Persona e Ricerca Scientifica.

I commenti di Guzzetti e Urbani

“Siamo sempre molto prudenti – ha spiegato il Presidente Giuseppe Guzzetti – nell’indicare le somme a budget. Preferiamo tenere costantemente sotto controllo la gestione e, come è sempre avvenuto in questi anni, arrivare a
consuntivi con attività che hanno poi ampiamente superato i budget ipotetici previsti.  “Dedichiamo sempre più attenzione alla collaborazione con gli enti non profit, gli enti locali, le istituzioni – ha invece spiegato Sergio Urbani, Direttore Generale di Fondazione Cariplo – Tutto ciò si concretizza in co-progettazioni, sviluppo di nuovi modelli, capacità di fare rete e sistema. Sempre di più Fondazione Cariplo mette a disposizione dei propri interlocutori non solo risorse economiche, ma anche strumenti e competenze per la gestione di progetti complessi. Tutto ciò è possibile con l’esperienza maturata in questi anni, di chi lavora in fondazione e degli enti beneficiari dell’attività filantropica”.

Il dettaglio dei Bandi

Fondazione Cariplo rinnova il sostegno alle quattro aree di intervento: Arte e Cultura, Servizi alla persona, Ambiente, Ricerca scientifica.

AMBIENTE

• Bando Capitale naturale un bando per la tutela del capitale naturale e la valorizzazione dei servizi ecosistemici nel territorio di riferimento della Fondazione Cariplo. Obiettivo: promuovere progetti per la conservazione della biodiversità e il potenziamento delle connessioni ecologiche;
• Bando Coltivare Valore un bando, promosso insieme all’area Servizi alla persona, per promuovere pratiche di agricoltura sostenibile in ottica agroecologica e sociale, come strumento di presidio e risposta ai rischi territoriali e come occasione di sviluppo economico locale attivando opportunità di inserimento lavorativo di soggetti in condizione di svantaggio.

RICERCA SCIENTIFICA
• Bando Economia circolare: un bando ricerca per un futuro sostenibile per promuovere innovazioni di prodotto e processo e ripensare ai cicli produttivi secondo i paradigmi dell’economia circolare e rigenerativa.
• Bando Ricerca biomedica condotta da giovani ricercatori per sviluppare e potenziare i percorsi di carriera di giovani promettenti ricercatori affidando loro la conduzione di progetti di ricerca.

Leggi anche:  Comunità Possibile, il progetto finanziato da Fondazione Cariplo ha fatto centro

SERVIZI ALLA PERSONA
• Bando Housing sociale per persone fragili il bando mira ad aumentare l’offerta di risposte abitative che prevedano, ove necessario, l’attivazione di percorsi di accompagnamento e di sostegno all’autonomia delle persone ospitate.
• Bando Coltivare Valore un bando, promosso insieme all’area Ambiente, per promuovere pratiche di agricoltura sostenibile in ottica agroecologica e sociale, come strumento di presidio e risposta ai rischi territoriali e come occasione di sviluppo economico locale attivando opportunità di inserimento lavorativo di soggetti in condizione di svantaggio.

ARTE E CULTURA
• Nuovo bando Luoghi di innovazione culturale, per sostenere ai luoghi della cultura (musei, archivi, biblioteche, aree archeologiche, teatri, sale da concerto, cinematografiche, ecc.) che intendono innovare la loro attività.

• Nuovo bando Cultura di qualità, per rafforzare le iniziative culturali (stagioni, rassegne, festival, mostre, esposizioni, manifestazioni, ecc.) di indubbio valore e destinate alla pubblica fruizione.

• Bando Cultura in Europa, per migliorare la qualità, la sostenibilità e le performance dei progetti presentati sui bandi europei da parte delle organizzazioni culturali.

• Bando Beni aperti, per sostenere interventi di rifunzionalizzazione di beni storico-architettonici e l’avvio, all’interno di essi, di attività attrattive per il pubblico di residenti e turisti.

• Bando Beni al sicuro, per rispondere alla necessità di promuovere e attuare politiche di conservazione programmata sugli edifici di interesse culturale (storico, artistico e architettonico) e di supportare gli enti proprietari e
affidatari di beni culturali.

Interventi per le province

Il nuovo calendario degli interventi emblematici prevede questa sequenza:
• anno 2019: i contributi “extra” andranno alla provincia di Como, provincia di Varese, provincia del Verbano-Cusio-Ossola
• anno 2020: provincia di Brescia, provincia di Cremona, provincia di Novara
• anno 2021: provincia di Lecco, provincia di Pavia, provincia di Bergamo
• anno 2022: provincia di Sondrio, provincia di Mantova, provincia di Lodi.