Altro grande successo per i Pavoni Tradate: la 2B, la classe a didattica attiva si aggiudica la vittoria del «Premio Nazionale Federchimica, Giovani» con il progetto «Chimica in ascolto della natura», sbaragliando la concorrenza di più di 400 scuole di tutta Italia.

Grande emozione per gli studenti dell’istituo Pavoni

«E’ stato molto emozionante partecipare alla cerimonia di premiazione, ospiti del museo della Scienza e della Tecnica di Milano- spiega il professor Pappacoda, docente di matematica e scienze – Il nostro progetto verteva sulla biomimetica, lo studio dei processi biologici della natura come fonte di ispirazione per il miglioramento delle attività e delle tecnologie umane.  A strumenti tradizionali, come l’uscita esplorativa sul territorio per lo studio dell’alveo dell’Olona, si sono affiancate metodologie più innovative legate all’utilizzo degli strumenti digitali in dotazione dei nostri studenti».

La 2B vince 2mila euro e costruisce la sua nuova aula

I ragazzi della 2B, grazie a questa vittoria, hanno ottenuto un premio di 2000 euro che l’istituto ha investito per l’allestimento della loro nuova aula 3.0.

Leggi anche:  Milano, Monza e Lodi “guadagnano” un miliardo in più in sei mesi grazie all’export DATI

«Credo che per i nostri ragazzi sia una soddisfazione enorme abitare tutti i giorni uno spazio che hanno contribuito, anche materialmente, a creare», aggiunge la professoressa Federica Broggi, preside dell’Istituto Pavoni. «E’ stato un lavoro di squadra contraddistinto certamente da rigore scientifico, non sono però mancati momenti di divertimento puro: insieme, ragazzi e docenti. Forse è questa la vera chiave del nostro successo. Ringrazio di cuore anche le famiglie di questi ragazzi, che ci hanno sostenuto e aiutato fattivamente».

 Sabato la presentazione del nuovo modo di fare scuola ai Pavoni

Sabato 29 settembre a partire dalle 9.30 si terrà la presentazione di iCare 3.0, evento di disseminazione del modello innovativo di fare scuola adottato dai Pavoni. Importanti cariche istituzionali e del mondo accademico hanno già aderito.