L’iniziativa a favore degli studenti che vede alleati IL CENTRO, lo shopping mall di Arese, e il Centro Salesiano San Domenico Savio di Arese, continua anche per il 2019.

Il Centro e i Salesiani di Arese a sostegno dei giovani

Ieri, giovedì 16 maggio 2019, sono stati annunciati i nomi dei 7 studenti più meritevoli dell’Istituto a cui sono state assegnate le 7 borse di studio:

  • Sandra Pravettoni del percorso formativo Operatore della Ristorazione
  •  Matteo Loforese del percorso formativo Operatore Riparazione Autoveicoli
  • Alessandro Di Pasquale del percorso formativo Operatore del Legno
  • Lorenzo Carboni del percorso formativo Operatore Grafico
  • Alessandro Cognata del percorso formativo Operatore Agricolo
  • Eddy Ceraldi del percorso formativo Operatore Elettrico
  • Lorenzo Pio Voci del percorso formativo Operatore Meccanico

La cerimonia di consegna delle borse di studio ai 7 studenti selezionati si è svolta ieri sera alla presenza della Dirigenza Scolastica, della Direzione de IL CENTRO e delle imprese del territorio nel corso del tradizionale appuntamento di primavera “Cena con le Aziende”, una serata di incontri informali con l’imprenditoria locale presso il Centro Salesiano San Domenico Savio.

Le parole del direttore de IL CENTRO

“Siamo felici di dare seguito all’iniziativa che premia i ragazzi che, per impegno e dedizione, si meritano attenzione e supporto” afferma Cesare Pozzini Direttore de IL CENTRO “È un percorso concreto che portiamo avanti volgendo lo sguardo al futuro insieme ai giovani del nostro territorio.”

Il commento del direttore del Centro Salesiano San Domenico Savio

Don Sandro Ticozzi, Direttore Centro Salesiano San Domenico Savio di Arese commenta così la serata:

“Incontrare le realtà imprenditoriali del territorio e, in particolare, la presenza ieri sera de IL CENTRO, ha rappresentato per noi un’importante occasione di consolidamento delle reciproche relazioni e di ringraziamento perché ci aiuta a condurre i nostri ragazzi lungo il fondamentale percorso di autostima e generare possibilità di inserimento nella comunità.”