Via libera allo stanziamento di altri 400 mila euro per l’iniziativa Impresa Sicura. Salgono  ad oltre 1,9 milioni di euro le risorse a sostegno del bando promosso da Regione Lombardia e il sistema camerale, che
permette a commercianti e artigiani di ricevere fino a 5000 euro di contributo a fondo perduto per finanziare l’acquisto e l’installazione di sistemi innovativi di sicurezza nelle loro attività. L’aumento dei fondi, 200 mila euro in carico a Regione Lombardia e 200 mila dalla Camera di commercio metropolitana è stato approvato dalla Giunta su proposta dell’assessore regionale allo Sviluppo economico Mauro Parolini. 

Sostenute 1800 imprese

“Grazie all’impegno di Regione Lombardia e a quello delle Camere di commercio, Impresa Sicura e’ arrivata quest’anno alla sua terza edizione, confermandosi come un’iniziativa molto importante ed attesa. Fino ad oggi ha permesso di sostenere quasi 1.300 imprese attraverso l’erogazione di contributi, che – ha spiegato l’assessore – hanno generato circa 9 milioni di euro di investimenti in sicurezza su tutto il territorio lombardo. E con il bando 2017, anche grazie a questo ulteriore stanziamento reso disponibile insieme alla Camera di commercio metropolitana, contiamo di poter finanziare almeno altre 500 imprese, per un totale di oltre 1800 attività in tre anni”.

Aiuto ai negozi di vicinato

 

“Il pensiero va in particolare ai negozi di vicinato, che – ha concluso Parolini – sono spesso esposti ad odiosi episodi di microcriminalita’. Riproponendo questa iniziativa rilanciamo il nostro sostegno al comparto e
rimarchiamo con forza l’attenzione ai titolari di esercizi commerciali e agli artigiani, soprattutto in un momento in cui si intravedono i primi timidi segnali di uscita dalla crisi dei consumi”. Lo stanziamento e’ di 1.920.000 euro, di cui 1.210.000 da parte di Regione Lombardia e 710.000 del sistema camerale.

Leggi anche:  Invalsi 2018: Lombardia al 4° posto, Sud nelle ultime posizioni

Interventi ammessi

Sono ammesse a contributo le spese per l’acquisto e installazione (ivi compresi montaggio e trasporto), al netto dell’Iva, di sistemi innovativi di sicurezza e dispositivi per la riduzione dei flussi di denaro contante
(sistemi di video-allarme antirapina, sistemi di video-sorveglianza a circuito chiuso e sistemi antintrusione, anche con allarme acustico; dispositivi antirapina consentiti dalle normative vigenti come nebbiogeni, tappeti sensibili, pulsanti antipanico, pulsanti e pedane antirapina; blindature; casseforti; sistemi antitaccheggio; metal detector; serrande e saracinesche; vetri, vetrine e porte antisfondamento e/o
antiproiettile, inferriate e porte blindate; sistemi biometrici; telecamere termiche; sistemi di pagamento elettronici; sistemi di rilevazione delle banconote false; dispositivi aggiuntivi di illuminazione notturna esterna; automazione nella gestione delle chiavi). L’agevolazione consiste in un contributo a fondo perduto, fino a un massimo di 5.000 euro, pari al 50% dell’investimento. L’investimento minimo e’ di 1.000 euro.  Le domande possono essere presentate fino alle  16 del 21 dicembre 2017. Informazioni al sito di Unioncamere Lombardia nella sezione “Bandi – Contributi alle imprese”.