La crisi Mercatone Uno arriva in Regione. Oggi, lunedì 10 giugno 2019, audizione in Commissione attività produttive a Palazzo Lombardia.

Crisi Mercatone Uno in Regione

Un intervento attivo della Regione sulla crisi del Mercatone Uno  che coinvolge più di 300 lavoratori in Lombardia.  Questo quanto chiesto oggi dai consiglieri regionali del Pd, Gigi Ponti, Matteo Piloni, Paola Bocci, Carmela Rozza,  Raffaele Straniero, Samuele Astuti e Patrizia Baffi, nel corso di un’audizione  delle rappresentanze sindacali e datoriali (assente la proprietà  anche se convocata) che si è tenuta oggi in Commissione attività produttive.

“Abbiamo chiesto l’audizione  sulla crisi del Mercatone Uno  perché  la situazione è davvero preoccupante – affermano i consiglieri dem -La  necessità  primaria è che il ministero dello Sviluppo economico attivi quanto prima gli ammortizzatori sociali,  visto che il Tribunale di Bologna, lo scorso venerdì, ha stabilito la retrocessione dell’amministrazione straordinaria. Fondamentale è anche   sollecitare il Governo affinchè siano ripristinate  tutte le condizioni  economiche e contrattuali precedenti alla vendita  e quindi  annullati i passaggi  di contratto di lavoro da full time a part time siglati a seguito di accordi che,  date  le mutate condizioni, non sono più validi. Chiediamo, inoltre, alla Regione di mettere in campo tutte le azioni  di politiche attive del lavoro, a partire dal rifinanziamento delle azioni di rete.”

“La Regione-  continuano i consiglieri dem- riattivi, inoltre, il Fondo della anticipazioni sociali    che consente ai lavoratori di  ricevere la cassa integrazione  in tempi brevi. Ad oggi devono attendere  diversi mesi. Chiediamo infine che si  attivi un   confronto puntuale in commissione e  si istituisca un tavolo interassessorile  relativo alla crisi della grande distribuzione  alimentare e non alimentare che sta vivendo un momento di crisi sistemica”.