Milano, Monza e Lodi “guadagnano” un miliardo in più in sei mesi grazie all’export. La Brianza specializzata in prodotti in metallo, macchinari e articoli farmaceutici.

Milano, Monza e Lodi “guadagnano” un miliardo in più in sei mesi grazie all’export

Un 2018 in crescita per le imprese esportatrici di Milano, Monza Brianza e Lodi, secondo i dati della Camera di commercio sui dati Istat al secondo trimestre 2018. Nei primi sei mesi dell’anno l’export cresce di 1,2 miliardi di euro rispetto al 2017 (28,4 miliardi rispetto a 27,2, +4,4%). Traina  Milano con 1,4 miliardi di euro in più  e un export da quasi 22 miliardi (+7%) su un totale lombardo di 64 miliardi e italiano di 232 miliardi. Milano è specializzata in esportazioni di macchinari e moda, Monza in prodotti in metallo,  macchinari e articoli farmaceutici e Lodi in elettronica e sostanze e prodotti chimici.

La mappa

 Prime destinazioni Germania, Francia, USA. Corsa al manifatturiero made in Lombardy per Russia, Polonia e Giappone. Sempre più alimentari lombardi in Giappone e Corea, tessili in Cina, legno in Austria, prodotti chimici in Brasile, farmaceutici in Irlanda, metalli in Ungheria, macchinari in Egitto e Russia, computer nelle Filippine, apparecchi elettrici in Messico, mezzi di trasporto in Pakistan. Prima in Lombardia Milano.

Le imprese estere e quel mezzo milione di addetti

Imprese estere, a Milano un terzo di tutta Italia, 200 miliardi di business e mezzo milione di addetti tra Milano Monza e Lodi. Milano guida col 32% in Italia anche per le imprese con azionista di riferimento estero: sono oltre 5 mila a novembre 2018 su un totale nazionale di 16 mila. Le imprese estere tra Milano Monza e Lodi portano un giro d’affari da 200 miliardi per mezzo milione di addetti.

Leggi anche:  Centri commerciali e Croce rossa italiana insieme per una grande campagna di solidarietà VIDEO

“Si guarda sempre di più all’estero”

Per Guido Bardelli Presidente della “Consulta di Milano” della Camera di commercio di Milano Monza Brianza Lodi: “Le nostre imprese guardano sempre più all’estero. Il 2018 si sta dimostrando un anno positivo per le aziende esportatrici, grazie anche alla collaborazione con le istituzioni, le associazioni locali e i partner esteri. L’interesse per prodotti e servizi made in Milano, Monza Brianza e Lodi si rafforza verso i mercati consolidati come quello europeo e nord americano e si sviluppa, in particolare in quei mercati emergenti verso cui stiamo orientando il nostro supporto nei confronti del sistema imprenditoriale lombardo”.